Nel giorno dell'arresto di Marcello De Vito è tornata a circolare la clip di presentazione dell'allora candidato al Comune: il video era stato pubblicato sul blog di Beppe Grillo e vedeva il politico scagliarsi contro la corruzione e i partiti implicati nell'affaire Roma Capitale. Adesso è tornato virale. "Abbiamo rimandato a casa i partiti di maggioranza e di opposizione tutti coinvolti – con tutte le scarpe – nell'ambito dell'indagine ‘Mafia Capitale'. Ora dobbiamo completare l'opera, governare, prenderci cura e ricostruire la nostra città. Le mani libere del Movimento 5 stelle rappresentano un valore importantissimo per Roma. Per la prima volta possiamo andare a colpire gli sprechi, i privilegi e la corruzione con cui i partiti di destra e di sinistra, indifferentemente, hanno campato per anni sulle spalle dei cittadini romani". Nel video di presentazione, Marcello De Vito si scaglia anche contro i mezzi d'informazione, che giudica compiacenti nei confronti degli altri partiti e faziosi verso il M5s. "I partiti sono ben consapevoli che possiamo sottrargli dalle mani il giocattolo o la mucca da mungere, e per questo si difendono con ogni mezzo, con un'informazione compiacente, gettando vili schizzi di fango sul Movimento 5 stelle. Quello stesso fango in cui loro sono immersi dappertutto fino al collo".

Marcello De Vito espulso dal M5s dopo l'arresto

Marcello De Vito è stato arrestato questa mattina insieme ad altre quattro persone (di cui due agli arresti domiciliari) nell'ambito dell'indagine "Congiunzione Astrale". Sono undici le persone indagate in questo filone d'inchiesta. Il consigliere e presidente dell'Assemblea Capitolina è accusato di corruzione per aver favorito il costruttore Luca Parnasi nella realizzazione dello stadio della Roma a Tor Di Valle. Avrebbe anche intercesso per un albergo a Trastevere e la riqualificazione degli Ex Mercati Generali a Ostiense e per questo avrebbe intascato delle tangenti. Marcello De Vito è stato espulso da Luigi Di Maio dal Movimento 5 Stelle. Anche la sindaca Virginia Raggi ha avuto parole molto dure nei suoi confronti, dichiarando che a Roma non c'è spazio per la corruzione. La prima cittadina ha condannato De Vito su Facebook: Fanpage ha provato a farle delle domande in merito alla questione, ma non ha voluto rispondere.