Italia Viva, Azione e +Europa proporranno al Pd la candidatura della giornalista di la Repubblica Federica Angeli, alle elezioni suppletive per la Camera dei Deputati nel collegio Roma 1. Secondo quanto riportato da Ansa, sarebbe questo l'accordo giunto tra i tre partiti per le elezioni in programma per il primo marzo. Queste sono state decise dopo le dimissioni di Paolo Gentiloni per rivestire la carica di commissario europeo. Attualmente non sono ancora giunti commenti da parte dei politici che hanno proposto la candidatura della giornalista, né da Angeli stessa.

Federica Angeli candidata alle suppletive di Roma, la proposta al Pd

Già nel 2018 si parlava di Federica Angeli candidata con il Partito democratico alle elezioni politiche del 4 marzo. La notizia era stata ripresa da diversi quotidiani ed è stata poi smentita dalla giornalista. "Nessuno del Pd mi ha chiamato per chiedermi di candidarmi – aveva dichiarato ormai più di un anno fa, parlando di vera e propria bufala – Chiedo al Pd e a Matteo Renzi, qualora fosse lui la fonte della notizia di una mia candidatura, di spiegarmi cosa diavolo sta accadendo. Perché francamente sono stufa di queste illazioni". Ma quella del 2018 non è stata l'unica volta che Federica Angeli è finita candidata senza saperlo. Poco prima si diceva che figurava tra i volti civici scelti da Matteo Renzi per le elezioni. Anche quella volta arrivò secca la smentita.

Il processo con Armando Spada e il rinvio: "Mi prendo una pausa"

Solo qualche ora fa Federica Angeli ha dato l'annuncio del rinvio del processo contro Armando Spada, considerato uno degli esponenti più in vista del clan operativo sul litorale laziale. L'uomo è accusato di violenza privata: la giornalista ha denunciato di essere stata minacciata di morte nel 2013 da Spada e sequestrata in una stanza. Dopo la notizia del rinvio, Angeli ha dichiarato che si sarebbe presa una pausa. "Non so tra quanto ci rivedremo – ha scritto su Facebook – Da oggi sono in modalità pausa!". Qualche ora dopo, la notizia della candidatura.