Sono 214 i pazienti contagiati dal nuovo coronavirus ricoverati all'ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma, punto di riferimento per la gestione dell'attuale crisi sanitaria a Roma e nel Lazio. Di questi 24 sono in condizioni più gravi e si trovano in terapia intensiva, necessitando della respirazione meccanica. I pazienti COVID 19 positivi sono in totale 214. "I pazienti Covid 19 positivi sono in tutto 214. Di questi, 24 pazienti necessitano di supporto respiratorio. – si legge nella nota –  In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 114. Si conferma ulteriormente il trend di diminuzione del numero di nuovi ricoveri presso lo Spallanzani ed i suoi spoke contemporaneamente  all’aumento del numero di pazienti dimessi o trasferiti in Strutture a bassa complessità assistenziale. Da oggi, d’intesa con la Direzione generale della ASL Roma4, è attiva la Clinica Madonna del Rosario di Civitavecchia che accoglierà pazienti Covid 19positivi a bassa intensità assistenziale".

Coronavirus Roma: ieri la vittima più giovane, un papà di 33 anni

 

Ieri a Roma il decesso del paziente più giovane finora nel Lazio. Si tratta di un uomo di 33 anni, padre di famiglia, residente in una casa popolare al Quarticciolo. Alcuni giorni fa era morto per coronavirus Emanuele Renzi, dipendente di un call center di 34 anni. Oggi l'autopsia ha confermato che era sano e non aveva altre patologie: a uccidere Emanuele è stato il Covid-19.

Coronavirus Lazio: i numeri del contagio

Ieri sono stati registrati 173 nuovi casi di coronavirus nella Regione Lazio, il girono prima erano stati 188. A ieri sono 1675 i contagiati nel Lazio, 15 i decessi e 131 i pazienti dichiarati guariti. Sorvegliate speciali le case di riposo, dove nuovi focolai di contagio sono esplosi negli scorsi giorni con più di cento ospiti positivi e centinaia di persone poste in isolamento. Oggi è stata inviata dall'Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio una "lettera ai Prefetti e ai Comuni per i controlli a tappeto su case di riposo, secondo le indicazioni dell'Istituto Superiore di Sanità per la prevenzione e il controllo dell'infezione da Sars-Cov-2 in strutture residenziali sociosanitarie”.