Coronavirus nel Lazio
in foto: Coronavirus nel Lazio

Oggi, 25 marzo, sono stati registrati nel Lazio 173 nuovi casi di coronavirus. Ieri erano stati 188 e molti di questi nuovi pazienti erano anziani ricoverati in case di riposo e suore di alcuni istituti religiosi di Roma e provincia. Anche l'Istituto Spallanzani, nel consueto bollettino delle 12, ha evidenziato un trend in calo di ricoveri di pazienti covid-19 positivi. "Oggi registriamo un dato di 173 casi di positività con un trend intorno al 10%, ma bisogna mantenere molto alta l’attenzione. Il dato incoraggiante riguarda l’aumento costante dei guariti che nelle ultime 24 salgono di 28 unità arrivando a 131 totali. Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 3.150 e sono 15 i decessi", ha commentato l'assessore D'Amato.

Ad oggi sono 1675  i casi positivi nel Lazio. Di questi, 769 sono in isolamento domiciliare, 805 sono sono ricoverati non in terapia intensiva, 101 sono ricoverati in terapia intensiva. I pazienti deceduti sono 95 e 131 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 1901 casi ++

Svuotata una casa di riposo a Nerola

D'Amato ha comunicato di aver concluso un'ispezione presso la casa di riposo di Nerola, dove si erano verificati diversi casi di contagio, e di aver deciso di trasferire tutti i pazienti. "La situazione nelle case di riposo, che ricordo non rientrano nella gestione sanitaria, sta diventando molto seria e bisogna mantenere alto il livello di attenzione soprattutto in riferimento alla gestione degli ospiti che non possono essere non autosufficienti, e per le misure di protezione adottate. Stigmatizzo quei gestori che hanno consentito l’accesso a persone non autosufficienti. Dobbiamo mantenere altissima l’attenzione. Sono cluster di comunità che devono essere isolati", ha spiegato.

L'assessore alla Sanità ha informato anche che da oggi sono in distribuzione presso le strutture sanitarie 100 mila mascherine chirurgiche, 30 mila FFP2 e 34 mila calzari di protezione per il personale sanitario. Per quanto riguarda i sei bimbi contagiati da coronavirus nel Lazio, l'ospedale pediatrico Bambino Gesù ha informato che tutti i piccoli pazienti sono in buone e stabili condizioni.