5.342 CONDIVISIONI
19 Giugno 2016
19:00

Elezioni Roma, chi è Virginia Raggi, il nuovo sindaco

Chi è Virginia Raggi? Romana doc di Ottavia, è la candidata del Movimento 5 Stelle per la carica di sindaco di Roma che ha vinto alle elezioni amministrative 2016 in netto vantaggio contro Roberto Giachetti del Pd.
A cura di Ida Artiaco
5.342 CONDIVISIONI

Trentasette anni e romana doc, Virginia Raggi è la candidata del Movimento 5 Stelle per la carica di sindaco di Roma alle elezioni amministrative 2016. Il suo nome è stato scelto nel corso di una votazione online, le cosiddette "Comunarie", tenutesi lo scorso febbraio. Tra le polemiche dei suoi oppositori politici e gli attestati di fiducia di quanti hanno visto in lei un cambiamento per la vita della Capitale, Virginia Raggi ha animato il dibattito politico degli ultimi mesi, facendo parlare di sé anche la stampa estera e scatenando i media locali. Eccone un breve ritratto.

Chi è Virginia Raggi?

Nata nel quartiere San Giovanni, si è trasferita poco dopo gli anni dell'Università in zona Ottavia, nella periferia a Nord della Capitale. Laureata in Giurisprudenza a Roma Tre, sposata e con un figlio, Virginia Raggi  è anche specializzata in diritto d'autore, proprietà intellettuale e nuove tecnologie. Nel 2007 è stata nominata Cultore della materia presso l'Università di Roma "Foro Italico". Dopo essersi dedicata per anni al volontariato, ha cominciato a frequentare il mondo della politica lavorando a stretto contatto con Sel e con associazioni come l'Ex Lavanderia. E' poi entrata a far parte di un importante studio legale che, come ha riportato il quotidiano La Stampa, sarebbe stato vicino a Forza Italia: avrebbe difeso Cesare Previti, Silvio Berlusconi, Marcello Dell'Utri e Mediaset. "Stanno facendo di tutto per screditarmi, ma quanta paura avete di me?", è stata la replica seccata di Virginia Raggi direttamente dalla sua pagina ufficiale su Facebook. Attualmente, è in forza allo Studio Sammarco.

L'impegno con il Movimento 5 Stelle e la candidatura a sindaco di Roma

Virginia Raggi si è avvicinata al Movimento 5 Stelle nel 2011 grazie al marito. Nel 2013 è stata eletta consigliere comunale del Municipio XIX tra le fila del movimento politico lanciato da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio. Negli ultimi anni si è occupata soprattutto di scuola e ambiente. L'amore per la sua città l'ha convinta a proporsi come candidata per la carica di primo cittadino. La decisione arriva in un periodo non di certo facile per la Capitale, con le dimissioni anticipate di Ignazio Marino sull'onda dello scandalo di Mafia Capitale. Dopo la vittoria nelle Comunarie dello scorso febbraio, la Raggi si è impegnata, insieme agli altri candidati al Consiglio comunale, a pagare una penale molto alta e a dimettersi nel caso in cui arrechi danno all'immagine del Movimento, sottoscrivendo un vero e proprio contratto, che le impone anche di far approvare a Beppe Grillo qualsiasi decisione amministrativa da prendere per la città. I primi sondaggi la danno già vincitrice.

Il progetto di Gondolina e la proposta di funivia urbana

Tra le proposte di Virginia Raggi agli elettori, ha fatto molto clamore quella relativa alla costruzione di una funivia urbana orizzontale, battezzata "Gondolina" tra le zone di Casalotti e Boccea in grado di sorvolare la città e eliminare il problema del traffico, riprendendo il progetto elaborato qualche tempo dall'associazione "Casalotti Libera". E' infatti sul trasporto pubblico, nervo da sempre scoperto dell'amministrazione comunale, che si è concentrata gran parte della sua campagna elettorale. La Raggi è più volte intervenuta anche sulla questione della Metro C, sottolineando che il suo prolungamento arriverà al Colosseo e poi i lavori saranno interrotti.

5.342 CONDIVISIONI
L'alleanza dei sindaci della provincia contro Gualtieri:
L'alleanza dei sindaci della provincia contro Gualtieri: "Non siamo la pattumiera di Roma"
Damiano Coletta resta sindaco di Latina: la destra sconfitta ancora alle elezioni ordinate dal Tar
Damiano Coletta resta sindaco di Latina: la destra sconfitta ancora alle elezioni ordinate dal Tar
Elezioni politiche 2022, come si vota il 25 settembre: la guida
Elezioni politiche 2022, come si vota il 25 settembre: la guida
79.825 di Zeina Ayache
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni