Individuati come ‘antifascisti' per indossare la maglietta del Cinema America. Per questo quattro ragazzi sono stati oggetto di un'aggressione squadrista da parte di una decina di persone di estrema destra nei vicoli di Trastevere. Tantissimi gli attestati di stima e solidarietà dal mondo dello spettacolo e della politica, per condannare l'episodio e per sostenere l'esperienza dell'America. "Facciamo così. La prossima volta prendetevela con me", scrive l'attore Edoardo Leo indossando la stessa maglietta bordeaux, la stessa che ha fatto scattare l'aggressione. All'attore protagonista della saga di ‘Smetto quando voglio', rispondono in tantissimi, tra cui il collega Stefano Fresi e il regista Ferzan Ozptek.

Jeremy Iron in piazza con il Cinema America

La sera poi è la volta dell'attore americano Jeremy Irons, arrivato a Roma per ricordare Bernardo Bertolucci, che in una piazza San Cosimato stracolma ha espresso la sua vicinanza ai ragazzi aggrediti indossando la maglia che gli ha resi un bersaglio agli occhi di un gruppetto di esaltati neofascisti. Poi la magia della piazza che guardava ‘Io ballo da sola' ha fatto il resto, mostrando ancora una volta l'importanza dell'esperienza del cinema all'aperto organizzata da questo gruppo di ragazzi e ragazze, che tra mille difficoltà non hanno rinunciato a voler fare le cose in grande per tutti.

Aggressione Cinema America: la solidarietà di Raggi e Zingaretti

"Siamo tutti il PiccoloAmerica. Dalla parte dei ragazzi del Cinema America che riempiono di cultura le serate di Roma. Siano al più presto individuati gli squadristi di questa notte. A Roma non si può accettare una violenza così", ha twittato il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti. La sindaca Virginia Raggi si è unita al coro di condanna poco dopo: "Piena solidarietà ai ragazzi del Cinema America aggrediti ieri sera. Un atto vile e barbaro, che bisogna condannare fermamente. Il pensiero e la libertà di espressione nulla hanno a che vedere con la violenza. Roma è una città aperta e inclusiva".

Roberto Fico: "Antifascismo valore fondante della società"

Anche il presidente della Camera Roberto Fico ha voluto dimostrare la sua solidarietà ai ragazzi del Cinema America brutalmente picchiati domenica verso le quattro del mattino. E chiede che gli aggressori siano rapidamente individuati e consegnati alla giustizia. "L'antifascismo è un valore fondante della nostra società – ha scritto su Twitter – E da lì che provengono valori e principi che oggi sono al centro della nostra democrazia. Mi auguro venga fatta piena luce sulla terribile aggressione subita dai ragazzi del cinema America, cui va la mia solidarietà".