Francesco Chiricozzi, consigliere comunale di Vallerano eletto con CasaPound
in foto: Francesco Chiricozzi, consigliere comunale di Vallerano eletto con CasaPound

Francesco Chiricozzi è stato sospeso dal suo incarico di consigliere comune di Vallerano per CasaPound. Non lo ha deciso lui, dando le sue dimissioni, ma il prefetto Giovanni Bruno su richiesta del pubblico ministero Michele Adragna. Adesso la palla passa al sindaco, che dovrà dare comunicazione urgente del provvedimento al consiglio comunale entro cinque giorni. A partire da quel momento, Chiricozzi sarà sospeso e la carica smetterà di avere definitivamente effetti dopo dopo diciotto mesi. Quando è stato arrestato, Chiricozzi è stato espulso da CasaPound, ma non si era mai dimesso dalla carica di consigliere comunale, ottenuta con le amministrative del 2018. Il 21enne, uno degli esponenti più in vista del partito di estrema destra, è stato arrestato lo scorso 29 aprile insieme a un altro militante dell'organizzazione, il 19enne Riccardo Licci. Entrambi sono stati accusati di aver violentato ripetutamente e picchiato una donna di 36 anni all'interno dell'Old Manners Pub di piazza Sallupara. Tre ore di agonia per la vittima, ripresa anche in un video che gli inquirenti hanno definito ‘agghiacciante' per la brutalità esercitata da Licci e Chiricozzi. Lo stupro è avvenuto nel locale sede legale di CasaPound, al quale è stata recentemente revocata la licenza. E, secondo quanto appreso dagli inquirenti, si ritiene che fossero in molti, all'interno della cerchia di Blocco Studentesco, a sapere della violenza.

Stupro di Viterbo, il numero degli indagati potrebbe salire

Secondo quanto appreso dal Corriere della Sera, infatti, ci sarebbe anche un terzo indagato per favoreggiamento nell'ambito del caso dello stupro di Viterbo. Si tratterebbe di tale ‘Daniele de Bracciano', un utente che avrebbe avvertito Riccardo Licci e Francesco Chiricozzi del fatto che c'erano ‘ le guardie al pub' e consigliandogli di cancellare tutti i dati del cellulare facendo l'hard reset. Chiricozzi ci sarebbe riuscito, Licci no. E i video e le foto all'interno del suo smartphone sono stati sequestrati. Immagini e filmati raccapriccianti secondo chi li ha visti, che mostrerebbero scene di una violenza inaudita nei confronti della donna, stordita e incosciente a causa dei pugni in faccia dati da Chiricozzi. La 36enne ha incontrato i due a un pub sotto casa, dove era scesa per mangiare una pizza: dopo aver cenato insieme, hanno deciso di proseguire la serata al pub di CasaPound, di cui i due militanti avevano le chiavi. Una volta varcata la soglia dell'Old Manners Pub, ha avuto inizio l'orrore.