Giovedì 27 giugno alle ore 16:30 si terranno i funerali di Emanuele Crestini, il sindaco eroe di Rocca di Papa. L'estremo saluto si terrà al parco della Pompa in località Campi D'Annibale. La scelta di celebrare le esequie in una piazza è per permettere al maggior numero di persone possibili di partecipare all'addio al primo cittadino di Rocca di Papa, morto a seguito di un'esplosione nell'edificio del Comune dopo aver tratto in salvo le persone che si trovavano all'interno del palazzo, uscendo per ultimo. La decisione di celebrare il funerale in un luogo pubblico è stata ufficializzata dalla pagina Facebook dell'amministrazione comunale, dove viene sottolineato alla base della scelta non ci sia stata soltanto una motivazione logistica, ma anche una "espressa volontà di svolgere le esequie a Rocca di Papa. Così il sindaco avrebbe voluto".

La morte del sindaco Emanuele Crestini arrivata dopo l'esplosione a Rocca di Papa

Fino all'ultimo il primo cittadino del Comune laziale aveva cercato di mettere in salvo le persone e i dipendenti nell'ufficio comunale, riportando gravi ustioni sul suo corpo. Le sue condizioni di salute sembravano migliorate dopo il ricovero all'ospedale Sant'Eugenio di Roma, con il sindaco che doveva essere sottoposto a un intervento chirurgico per la rimozione di alcuni tessuti necrotici. Attraverso l'operazione si sarebbe dovuta rimuovere la parte di pelle lacerata per sostituirla con del tessuto sano, ma venerdì scorso è arrivata la tragica notizia della sua morte. Le vittime dell'incidente sono salite a due, dopo la scomparsa del delegato comunale Vincenzo Eleuteri. Sono ancora in corso le indagini per risalire all'esatta dinamica di quanto accaduto, visto che l'intero edificio era soggetto a alcuni lavori di restauro.