È Alessandro Coppola il nuovo sindaco di Nettuno. Il risultato del ballottaggio ha confermato le previsioni della vigilia: il candidato del centrodestra – trainato al primo turno dall'exploit elettorale della Lega – si è affermato con il 60% delle preferenze su Carmelo Waldemaro Marchiafava, candidato di un'ampia coalizione di centrosinistra. Il centrodestra torna così a governare il comune del litorale dopo quattordici anni. Bassa l'affluenza, al di sotto della media nazionale, che alla chiusura dei seggi si è fermata al 41% degli aventi diritto. A Nettuno, come a Civitavecchia, il crollo del Movimento 5 stelle alla sua prima esperienza di governo locale, ha portato alla vittoria del centrodestra.

Classe 1949, insegnante ed ingegnere prestato alla politica, Coppola è alla sua prima esperienza da amministratore. Dopo i festeggiamenti davanti alla sede del comitato elettorale, ha voluto spiegare in un post su Facebook come non ha voluto spostare la festa sotto la sede del comune per rispetto al lutto della famiglia del piccolo Nicolò, il bimbo di due anni affogato nello stagno del giardino dei nonni: "Sono vicino alla famiglia che ha subito questo lutto tremendo come padre, come nonno e come Sindaco di Nettuno. Spero che la famiglia del piccolo Nicolò possa sentire il calore dell'affetto della città intera e che questo sentimento di vicinanza, commozione e affetto possa alleviare in qualche modo il dramma di una perdita incalcolabile".

Elezioni comunali in provincia di Roma: i risultati dei ballottaggi

I risultati dei ballottaggi in provincia di Roma segnano la netta affermazione del centrodestra che conquista Palestrina, Nettuno, Civitavecchia e Ciampino. Vittoria del centrosinistra invece a Monterotondo, mentre a Tivoli una coalizione di liste civiche batte il candidato della Lega e del resto della coalizione.