Torna a parlare del caso che ha visto coinvolto Marcello De Vito il Sindaco di Roma Virginia Raggi, ospite della trasmissione condotta da Massimo Giletti Non è l’Arena. Raggi premette di essere rimasta molto sorpresa dall’intera vicenda, dicendosi “furiosa” ma allo stesso tempo rivendicando la prontezza della reazione della sua amministrazione e del Movimento 5 Stelle: “Abbiamo espulso subito Marcello De Vito, abbiamo dato immediatamente una risposta”. Poi, commentando le intercettazioni del presidente dell’Assemblea capitolina, aggiunge: “Sono parole che fanno molto male, credo sia opportuno prendere le distanze. Però anche stavolta abbiamo dimostrato di essere diversi dagli altri partiti, dove tutti restano sempre al loro posto. Noi ci siamo mossi subito, abbiamo tagliato il ramo e ora andiamo avanti”.

C’è poi spazio per un commento sulla vicenda dei continui guasti alle scale mobili della metro A, che hanno portato alla chiusura di tre stazioni nel pieno centro della Capitale: “Risolveremo in settimana, ma ho chiesto ad Atac di valutare se ci sono i requisiti per sciogliere il contratto che abbiamo con la ditta che si occupa della manutenzione degli impianti, che fa un lavoro evidentemente vergognoso. E il Presidente di Atac ha confermato che c’è la possibilità di rescindere il contratto e quindi lo faremo la prossima settimana”.

Dopo aver elogiato il ministro del Lavoro e leader del Movimento Luigi Di Maio per l’accordo firmato con la Cina e suggellato dagli incontri di questi giorni, Raggi ha vuto parole di apprezzamento anche per il ministro dell’Interno Matteo Salvini, aggiungendo: “Io e il leader leghista andiamo molto d’accordo”.