In foto: Matteo Barbieri
in foto: In foto: Matteo Barbieri

Il corpo di un ragazzo è stato trovato nel pomeriggio di oggi, 20 luglio, in una cunetta ricoperta dalla vegetazione lungo via Braccianese. Sul posto i poliziotti del commissariato Flaminio che lo hanno identificato. Secondo le informazioni apprese, si tratta di Matteo Barbieri, il ragazzo di appena 19 anni, scomparso nel nulla a bordo nella sua moto nella zona di Roma nord nove giorni fa. Accanto al cadavere è stata trovata una moto, una Honda 500 rossa e il casco che il giovane indossava. Ancora tutta da chiarire la dinamica dell'accaduto, probabilmente si tratta di un incidente stradale mentre stava rientrando a casa. Le ricerche delle forze dell'ordine che nei giorni passati hanno battuto diversi punti del territorio alle porte della Capitale non avevano purtroppo dato esito. La Procura, archiviando l'ipotesi di allontanamento volontario, aveva aperto un'inchiesta per omicidio a carico di ignoti. Sul posto le forze dell'ordine hanno svolto i rilievi e prelevato la salma sulla quale verrà eseguita l'autopsia. Per far luce sulla tragica morte del ragazzo si dovrà attendere l'esito degli esami.

Il giovane lavorava come cameriere al ristorante Capperi alla Balduina e la notte tra l'11 e il 12 luglio, quando non si sono più avute sue notizie, aveva finito il turno e si stava rimettendo in viaggio verso Anguillara Sabazia, Comune in riva al Lago di Bracciano dove il ragazzo viveva insieme a un amico. Prima di partire, aveva mandato un messaggio, l'ultimo, alla fidanzata Diana, in cui affettuosamente le scriveva: "Amore sto tornando". Poi, l'appello della madre, che insieme al padre e ai famigliari del giovane non ha mai smesso di cercarlo.