In occasione dei funerali di Alessia e Martina verrà indetto il lutto cittadino. Lo ha deciso il commissario straordinario che guida il Comune di Cisterna di Latina da gennaio. Presumibilmente la cerimonia funebre si svolgerà tra domani e sabato, ma l'ultima decisione verrà presa nelle prossime ore, anche in relazione allo stato di salute della mamma delle bimbe, che è ancora ricoverata in ospedale in gravi condizioni. Ieri il marito, il carabiniere Luigi Capasso, ha prima sparato e ferito lei e poi ha ucciso le due figlie prima di togliersi la vita. "Oggi la città si sveglia incredula e soprattutto affranta. Nei visi di tutti i cittadini è scolpita la commozione di una intera comunità  fortemente segnata dal dolore. Eravamo tutti fiduciosi e speravamo in un epilogo diverso specie per le due vittime innocenti di questa dolorosa tragedia per la città di Cisterna. Il pensiero oggi va alla mamma dei due piccoli angeli e mi stringo al dolore dei familiari e a quanti hanno conosciuto questa giovane famiglia", ha affermato in una nota il commissario prefettizio Monica Ferrara Adinolfi.

Rose rosse e bianche sui banchi di scuola delle due bimbe

Questa mattina sui banchi di scuola di Alessia e Martina sono state posate rose rosse e bianche. Su quello della più piccola c'è anche un pupazzetto giallo, un regalo di un suo compagno. Un altro bambino ha chiesto alla preside: "Ma secondo te Martina sta sopra o sotto le nuvole?". E la dirigente: "Secondo me sopra le nuvole". I piccoli hanno lasciato la scuola dopo due ore di lezione, come concordato tra genitori e docenti. Per ricordare la più grande i compagni di classe hanno chiesto il permesso di attaccare fuori la porta dell'aula una foto che li ritrae tutti sorridenti in occasione di una visita di istruzione alla mostra su Leonardo Da Vinci a Cisterna.