"Ripartiamo dai tifosi e da uno stadio senza ombre", ha detto Francesco Totti, durante il workshop ‘Calcio ed etica: la storia di un Capitano', della Fondazione Treccani Business Planet. "La Roma ha bisogno di un progetto coerente con la propria storia di passione e integrità, rispetto delle regole e trasparenza sportiva", ha continuato il dirigente giallorosso, ex Capitano ma immortale nel cuore dei tifosi lupacchiotti. Totti è intervenuto all'incontro dopo le relazioni dell'ex direttore sportivo Daniele Pradè e dell'ex arbitro francese Michel Vautrot, sottolineando i valori che per lui la sua squadra rappresenta e ha rappresentato che devono ispirare la realizzazione di un progetto del genere. L'ex Capitano ha chiarito che secondo lui non c'è fretta, meglio fare le cose per bene: "In tutta sincerità – ha concluso Totti – meglio un trofeo sportivo in meno che un progetto economico e urbanistico non impeccabile".

Rivolta M5s contro lo stadio della Roma in IX Municipio

Sulla questione Stadio della Roma, lo scorso mese la commissione Urbanistica del IX Municipio ha espresso parere favorevole ad una delibera a firma Grancio-Fassina che chiede l'annullamento dell'iter per la realizzazione dell'impianto previsto secondo progetto a Tor di Valle. Paolo Barros del Movimento Cinque Stelle, uno dei tre consiglieri che hanno approvato la delibera in Commissione, contattato da Fanpage, ha spiegato le motivazioni che hanno portato alla decisione presa: “Sì allo stadio della Roma ma non a Tor di Valle” perché "bloccherà tutta Roma paralizzando il traffico e provocando un grosso impatto ambientale”. Il prossimo step prevede il parere del Consiglio municipale per poi arrivare intorno alla metà di aprile sul tavolo del consiglio comunale.