28 Febbraio 2019
17:16

Santa Marinella (Roma): sequestrati 3mila ricci di mare pescati senza permesso

Un pescatore subacqueo è stato multato dalla Guardia Costiera, trovato in possesso di oltre 3mila ricci di mare pescati senza permesso nelle acque del litorale romano, a Santa Marinella. I militari hanno ributtato gli esemplari in mare e hanno sequestrato la sua attrezzatura. L’ultimo sequestro lo scorso 22 febbraio.
A cura di Alessia Rabbai
Ricci di mare (Getty Images)
Ricci di mare (Getty Images)

La Guardia Costiera di Civitavecchia ha sequestrato oltre 3mila ricci di mare pescati senza permesso a Santa Marinella, sul litorale della provincia di Roma. Il blitz è scattato questa notte, giovedì 28 febbraio, quando i militari hanno fermato e multato un pescatore subacqueo abusivo di origini pugliesi. L'uomo è stato individuato dopo alcune ore di appostamento e osservazione. Il pescatore depredava dai fondali i ricci di mare sottraendoli all'ecosistema marino per rivenderli sul mercato con profitto. Gli uomini della Guardia Costiera hanno preso i recipienti e hanno svuotato il loro contenuto in mare: i ricci infatti, ancora vivi, sono stati ributtati in acqua e fortunatamente sono salvi. Il pescatore abusivo è finito nei guai: la sua attrezzatura è stata sequestrata e ha ricevuto una multa di 5mila euro. Nonostante si stia registrando uno spostamento verso nord dei pescatori non autorizzati di ricci di mare, la Guardia Costiera e le altre Forze di Polizia continuano, con azioni sinergiche, a monitorare il fenomeno illecito, bloccando e sanzionando ogni ulteriore nuova forma di abusivismo.

Ricci di mare sequestrati a Santa Marinella

Aumentano in sequestri di ricci di mare sul litorale romano, specialmente nel Comune di Santa Marinella dove lo scorso 22 febbraio sono stati sequestrati e reimmessi in mare circa mille esemplari, prelevati da pescatori non autorizzati. Sempre a Santa Marinella, un sequestro più grande risale a solo dieci giorni prima, quando i militari della guardia di finanza hanno fermato alcuni pescatori abusivi e ributtato in mare oltre 8mila ricci pescati senza permesso.

Le regole della pesca dei ricci di mare

Le regole prevedono che si possono pescare esemplari con una taglia minima di 7 centimetri di diametro; i pescatori sportivi non possono prelevarne più di cinquanta esemplari al giorno e solo a mano e in apnea: per la pesca professionale invece sono consentiti solo l'utilizzo di un'asta a specchio e di un rastrello e non se ne possono raccogliere più di 1000 esemplari. La pesca è inoltre vietata nei mesi di maggio e giugno per il così detto fermo biologico, per consentire la riproduzione della specie.

Gestiva un giro di prostitute cinesi tra Roma e Pomezia: aveva 3mila euro in contanti in casa
Gestiva un giro di prostitute cinesi tra Roma e Pomezia: aveva 3mila euro in contanti in casa
Nel 2026 Roma avrà un termovalorizzatore a Santa Palomba: via oggi al progetto di Gualtieri
Nel 2026 Roma avrà un termovalorizzatore a Santa Palomba: via oggi al progetto di Gualtieri
Anzio e Nettuno sciolti per infiltrazione mafiose: il potere della 'ndrangheta sul mare di Roma
Anzio e Nettuno sciolti per infiltrazione mafiose: il potere della 'ndrangheta sul mare di Roma
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni