Serrande abbassate in due librerie Feltrinelli nel centro storico di Roma. Non riapriranno la Feltrinelli International, sita in via Vittorio Emanuele Orlando, a pochi passi dalla fermata della metro Repubblica e la Feltrinelli di via Giovanni Pierluigi da Palestrina. A partire da oggi, martedì 7 gennaio chiudono, e insieme a loro scompare anche un punto di ritrovo per studenti e turisti, dove fare incetta di libri in lingua, e cercare testi di studio. Una brutta notizia arrivata con il nuovo anno e che ha interessato i due punti vendita l'uno a pochi passi da piazza Esedra, l'altro all'angolo con piazza Cavour. Come si apprende, parte dei numerosi libri saranno trasferiti nella sede accanto, sempre in via Vittorio Emanuele Orlando, che continuerà a riceverli.

Chiuse due Feltrinelli a Roma

La decisione del gruppo milanese è arrivata in vista di un programma di ridimensionamento delle spese a Roma per quanto riguarda i propri punti vendita visti i costi di gestione sempre più alti, ai quali probabilmente i ricavi non riescono a far fronte. Un'altra perdita per la Capitale dopo la chiusura della Libreria del Viaggiatore, in via del Pellegrino, la libreria Coliseum, in via del Teatro Valle e la Pecora Elettrica, in via delle Palme a Centocelle, bersaglio di una serie di attacchi incendiari a seguito dei quali i gestori hanno deciso di non riaprire.

Roma, in dieci anni chiuse 223 librerie

Secondo Confcommercio, in dieci anni a Roma, dal 2007 al 2017, hanno chiuso ben 223 librerie. La Regione Lazio nell'ultimo bilancio ha per questo stanziato per il nuovo anno in corso un milione di euro per le librerie indipendenti, oltre a un fondo dedicato che prevede altri 250 mila euro per il 2020 e 300 mila euro per i due anni successivi.