Uno striscione per Marco Vannini è apparso a Roma, affisso nel quartiere San Giovanni. "Ciontoli e giudici continuano a ucciderti" c'è scritto a grandi lettere, messe nero su bianco. L'appello del manifesto, senza firma ma probabilmente opera di qualche gruppo ultras, riporta quello che da anni è il grido di tanti cittadini vicini a mamma Marina e a papà Valerio: "Giustizia per Marco". Lo striscione ha fatto la sua apparizione pochi giorni prima dell'anniversario di morte del 20enne di Cerveteri, ucciso da un colpo di pistola nella casa dei genitori dell'ex fidanzata a Ladispoli, sul litorale della provincia di Roma, la notte tra il 17 e il 18 maggio del 2015. La critica di chi ha affisso il manifesto è rivolta non solo ad Antonio Ciontoli e alla sua famiglia, accusati a vario titolo della morte del ragazzo ma anche nei confronti dei giudici del processo. La famiglia Ciontoli è da tempo coinvolta in un processo mediatico per le omissioni e le bugie raccontate la notte in cui sono accaduti i tragici fatti che hanno ritardato l'arrivo dei soccorsi. Riflettori continuamente accesi e attacchi dell'opinione pubblica contro la famiglia Ciontoli nei confronti dei quali alcuni giornalisti come Roberta Petrelluzzi e Selvaggia Lucarelli, non hanno condiviso.

Omicidio di Marco Vannini, uno striscione per mamma Marina

Un altro striscione questa volta dedicato a mamma Marina, è stato affisso a Ladispoli allo scoccare della mezzanotte dell'8 maggio. "Più un figlio è costato lacrime agli occhi della madre, più caro è al suo cuore…Forza mamma Marina!" scrive il gruppo ‘Torre Flavia Ultras'. "Marco si poteva salvare" di questo sono convinti i genitori del ragazzo. La sentenza dei giudici della Corte d'Assise D'Appello ha condannato Antonio Ciontoli a scontare una pena di cinque anni per omicidio colposo e a tre moglie e figli mentre è stata scagionata la fidanzata di Federico, Viola Giorgini.

Una messa a Cerveteri per ricordare Marco Vannini

Il prossimo 18 maggio saranno trascorsi quattro anni dalla morte di Marco Vannini. Per ricordare il giovane sarà celebrata una messa prevista alle ore 18 nella parrocchia Santissima Trinità, in via Fontana Morella 56 a Cerveteri. La notizia della cerimonia ha fatto il giro dei social, condivisa sui gruppi in memoria del 20enne e condivisa da molti utenti. In tantissimi si stringeranno intorno ai genitori di Marco, vicini nella loro battaglia per chiedere giustizia per la morte di loro figlio.