Il canale di bonifica a Fiumicino dov’è stato trovato il corpo senza vita di Maria Tanina Momilia
in foto: Il canale di bonifica a Fiumicino dov’è stato trovato il corpo senza vita di Maria Tanina Momilia

Sarà il Comune di Fiumicino a farsi carico dei funerali di Maria Tanina Momilia, la donna scomparsa e ritrovata morta in un canale di bonifica in via Castagnevizza, all'Isola Sacra di Fiumicino lo scorso 8 ottobre. "Su richiesta della famiglia di Tanina, il Comune organizzerà le esequie che si terranno nei prossimi giorni" si legge in una nota dell'amministrazione. Sempre il Comune si farà carico delle esequie di Romano Bedini, l’anziano ucciso nella sua casa di via Pierobon. Il suo corpo, però, è ancora sotto la custodia dell'autorità giudiziaria. “Sono false le notizie circolate in questi giorni e strumentali le polemiche in merito – precisa l’assessore ai Servizi Sociali Anna Maria Anselmi – Il Comune si preoccuperà di entrambe le esequie, ma i funerali del signor Bedini non si potranno tenere finché l’autorità giudiziaria non darà il via libera”.

Maria Tanina Momilia uccisa dal suo personal trainer

“Dovevamo vederci per chiarire una volta per tutte questa storia. Volevo troncare e ho detto basta. Lei non ne voleva sapere e ha minacciato di dirlo a Stefania, la mia compagna. Così non ci ho visto più, ho avuto uno scatto d’ira e l’ho colpita”. È la confessione di Andrea De Filippis, il personal trainer che ha ucciso Tanina. L'ha colpita alla nuca con un peso da palestra, le ha fracassato il cranio. La donna è stata uccisa in palestra, sul tatami dove aveva appena terminato gli allenamenti. Nelle oltre otto ore di interrogatorio, Andrea ha raccontato tutte le fasi dell'omicidio, dal litigio alla morte di Maria Tonina e poi all'occultamento del corpo senza vita nel canale. Là, lunedì mattina, dopo un giorno dalla scomparsa, è stato ritrovato. Da subito gli investigatori hanno seguito la pista dell'omicidio.