Getty Images
in foto: Getty Images

La procura di Velletri ha denunciato per il reato di lesioni colpose gravissime il proprietario dei quattro rottweiler che hanno aggredito sua figlia diciassettenne a Nettuno. La decisione è arrivata qualche giorno dopo aver ricevuto una multa per l'accaduto. Fortunatamente migliorano le condizioni di salute della giovane ricoverata all'ospedale Gemelli di Roma. I medici hanno sciolto la prognosi, è fuori pericolo di vita e l'hanno trasferita in reparto dove resterà ricoverata in osservazione. La giovane ha riportato profonde ferite da morto in diverse parti del corpo, alle braccia, alla testa e al volto e ha ricevuto cento punti di sutura. I fatti risalgono al 7 marzo scorso, la scena dell'aggressione è stata ripresa e registrata dalle telecamere di video sorveglianza della villa: la ragazza aveva appena varcato il cancello ed era entrata nel giardino dell'abitazione quando uno dei rottweiler, una femmina di quattro anni l'ha raggiunta e le si è scagliata contro. Poco dopo anche gli altri tre cani hanno fatto lo stesso.

Un comportamento imprevedibile e che nessuno si sarebbe aspettato, in quanto la ragazza poche ore prima stava giocando con i cani e loro la conoscevano. Subito dopo, l'intervento dell'ambulanza e la corsa in ospedale. I quattro rottweiler invece restano sequestrati dalla Asl che li ha messi in un canile, in attesa di capire il motivo del loro comportamento e di valutare un'eventuale soppressione. Sul caso stanno indagando gli agenti del Commissariato di polizia di Anzio e Nettuno.