Il gip del tribunale del Civitavecchia ha stabilito l'allontanamento di un uomo di trentasei anni dall'abitazione familiare. Fermato lo scorso 14 giugno per lesioni aggravate dagli agenti del commissariato di Fiumicino. Quando gli agenti sono arrivati in un'abitazione alla periferia del comune del litorale romano, hanno trovato la moglie dell'uomo con ferite su diverse parti del corpo e il setto nasale fratturato. L'uomo, sembra per ragioni di gelosia, l'avrebbe picchiata con un bastone provocandogli le lesioni. L'aggressione, hanno appurato i poliziotti, si era svolta anche davanti ai figli minori della coppia. Dopo aver notificato l'allontanamento da moglie e figli, gli agenti hanno posto sotto sequestro anche alcune armi regolarmente detenute dall'uomo, in via preventiva in virtù della sua presunta pericolosità.

Albano: 28enne vittima di violenza

Purtroppo questa mattina la cronaca ci riporta un altro grave episodio di violenza su una donna. Una ragazza di 28 anni è stata trovata in gravi condizioni nella sua abitazione ad Albano Laziale, ai Castelli Romani. Sul corpo ustioni e lividi, sulla vicenda indagano gli agenti del commissariato di polizia di Albano Laziale. Al momento ancora non è stato ancora individuato l'autore del pestaggio.