In tanti sono andati a trovare Manuel Bortuzzo nella sua stanza all'ospedale San Camillo di Roma. Christian Galenda, nuotatore e allenatore del 19enne promessa del Nuoto, gli ha fatto visita oggi, nel reparto di terapia intensiva. "Manuel era di buon umore e quando mi ha visto era molto felice" ha dichiarato alla stampa Galenda, entusiasta di aver visto il suo allievo. Il giovane si è confidato con il suo allenatore, con la persona alla quale ogni atleta dice tutto quello che riguarda la propria vita sportiva e spesso anche emotiva, e con Christian aveva condiviso il sogno di partecipare alle Olimpiadi. "Mi ha detto che non vede l'ora di iniziare la riabilitazione e io gli ho risposto che a questo punto bisogna solo cercare il posto migliore dove ricominciare. Ho sentito a pelle che non vede l'ora di uscire e di rimettersi in moto". L'allenatore ha poi raccontato di aver parlato tranquillamente con Manuel "del più e del meno, gli ho anche chiesto se ci sono infermiere carine". Nessun riferimento invece al terribile episodio accaduto lo scorso sabato, quando il ragazzo è stato colpito da un proiettile vagante che lo ha ferito gravemente, mentre si trovava assieme alla sua fidanzata Martina davanti a un distributore di sigarette a piazza Eschilo, nel quartiere Axa a Roma. "Non ne abbiamo parlato, sono cose passate – ha spiegato – sulle quali in questo momento non è opportuno tornare".

Manuel Bortuzzo in un audio: "Tornerò più forte di prima"

Tosto e determinato, Manuel, 19 anni e una vita intera davanti, oggi ha registrato un audio per amici, parenti, atleti e per tutte le persone che lo stanno sostenendo in queste ore con messaggi di affetto: "Ciao a tutti ragazzi, come potete sentire dalla voce, sto bene. Non mi aspettavo tutto questo calore. Mi avete fatto emozionare tutti e se potessi vi abbraccerei tutti, uno ad uno. Io adesso vado avanti per la mia strada e tornerò più forte di prima. A presto ragazzi, un abbraccio", a pubblicarlo, la pagina Youtube della Federazione Italiana Nuoto. Questa mattina a trovare Manuel a San Camillo il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini.