Manuel Bortuzzo e Gabriele Detti
in foto: Manuel Bortuzzo e Gabriele Detti

"Volere volare pronti a tornare", scrive Franco Bortuzzo mentre condivide la foto del figlio Manuel insieme con il nuotatore Gabriele Detti. I due, amici e sorridenti, si sono fatti fotografare al polo natatorio di Ostia, alle porte di Roma. Un nuovo messaggio di positività a speranza quello del 19enne ragazzo rimasto paralizzato dopo essere stato raggiunto da un colpo di pistola nel quartiere Axa di Roma lo scorso 3 febbraio. "Sei un toro, stai una bomba ma ti vedo un po' bianchino sai, Ciccio?! Dai dai dai che manca poco! – il messaggio del nuotatore livornese a Manuel tramite Instagram – ti aspetto in acqua". Il 19enne, uscito poche settimane fa dall'ospedale è tornato in acqua lo scorso 17 marzo indossando proprio la cuffia dell'amico Gabriele, per riprendere gli allenamenti insieme con il percorso di riabilitazione iniziato presso la Fondazione Santa Lucia di Roma.

Solo qualche giorno fa, Manuel, intervistato da Massimo Giletti a Non è l'Arena, aveva raccontato delle sensazioni provate dopo aver rimesso per la prima volta le sue gambe in acqua: "Mi sono seduto sul muretto della vasca, ho messo le gambe in acqua e non ho sentito niente. Non mi sentivo bagnato, niente, poi quando mi sono immerso è stata una sensazione bellissima a cui prima non davo peso. Il muovere tutto, il sentire tutto, riuscire stare a galla, è stata un'emozione grande. Il nuoto è tanto, l'acqua è tanto. Quando ho iniziato a fare le prime bracciate, mi sembrava non fosse successo niente, le gambe pure stavano anche a galla".