Lo ha deciso il Questore di Roma con un provvedimento arrivato nel tardo pomeriggio di ieri sera: l'O'Connell Irish Pub dell'Axa, il pub dove c'è stata la rissa con Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, rimarrà chiuso fino al 27 febbraio. "Motivi di ordine pubblico": queste le spiegazioni addotte da Guido Marino, che nei giorni scorsi ha anche incontrato il padre di Manuel Bortuzzo, il ragazzo rimasto ferito nei pressi del locale mentre si trovava al distributore delle sigarette insieme alla fidanzata. "Sono giorni molto difficili, questi per la nostra comunità. I fatti successi in piazza Eschilo nella notte tra sabato e domenica, ci hanno lasciato tutti allibiti e esterrefatti, per la violenza che si è così scatenata sul povero Manuel, ignaro passante con la sua fidanzata. Manuel ha pagato per qualcosa che nessuno di noi avrebbe mai potuto immaginare potesse succedere, cambiando il corso della sua vita in modo estremo". Queste le parole dei gestori dell"O Connell Irish Pub locale in una nota diffusa su Facebook. "Noi dell'O'Connell Irish Pub, ci sentiamo offesi e feriti e chiediamo a gran voce che giustizia venga fatta e gli autori di un crimine cosi crudele paghino duramente per il gesto insano che hanno compiuto. Come siamo vicini alla sua famiglia, alla quale vogliamo appartenere in un momento cosi doloroso e che abbracciamo sentendoci tutti noi "MANUEL". Il nostro locale è sempre stato al centro della socializzazione del nostro piccolo quartiere, offrendo ai ragazzi e alle ragazze un luogo sicuro e familiare di ritrovo e di incontro, per tutti i molti anni passati siamo andati orgogliosi della nostra piazza e dei suoi abitanti, quanto successo sabato notte ci rende tristi e profondamente affranti, e vorremmo potervi abbracciare tutti in un gesto di conforto e solidarietà per unirci ed essere vicini a Manuel, tutti insieme".

Il gestore del pub all'Axa: "Non possiamo chiedere la fedina penale a chi entra"

Il provvedimento è stato notificato al pub dell'Axa poco dopo le 18 del 12 febbraio: una decisione che ha lasciato l'amaro in bocca al proprietario, che ha detto al Messaggero come dopo il ferimento di Manuel Bortuzzo avesse perso molti clienti. "Da quella sera gente al pub non viene più. Adesso per colpa di altri resterò senza lavoro fino al 27 febbraio. Di certo non possiamo chiedere i carichi pendenti e la fedina penale a chi entra nel nostro locale". Uno scambio di persona: così si sono giustificati Daniel Bazzano e Lorenzo Marinelli davanti gli inquirenti, per spiegare il motivo del loro gesto. Una scusa che ha lasciato di sasso il padre di Manuel, Franco: in ogni caso qualcun altro sarebbe stato colpito da un proiettile e questa giustificazione non è stata quindi accolta bene dalla famiglia del ragazzo. Attualmente Manuel Bortuzzo si trova ancora in ospedale, circondato dai suoi cari, dagli amici e da esponenti del mondo sportivo e politico che lo vanno a trovare quasi tutti i giorni. Il proiettile gli ha causato una lesione midollare completa: non potrà più tornare a camminare ma lui, con la forza dei suoi 19 anni, si è detto convinto che un domani ci riuscirà sicuramente.