Daniel Bazzano, uno dei due ragazzi di Acilia fermati per il ferimento di Manuel Bortuzzo
in foto: Daniel Bazzano, uno dei due ragazzi di Acilia fermati per il ferimento di Manuel Bortuzzo

Daniel Bazzano, uno dei due ragazzi di Acilia sospettati di tentato omicidio per il ferimento di Manuel Bortuzzo, ha precedenti per rapina. Il colpo risale al 2012, quando Daniel aveva solo 19 anni e ha rapinato un bar tabaccheria di Acilia, in via di Saponara. Fanpage ha intervistato la titolare del locale in cui il ragazzo ha fatto irruzione alle 7.30 di una mattina di sette anni fa, chiedendole di consegnargli i soldi. Insieme alla sorella si trovava come ogni giorno sul luogo di lavoro, quando, improvvisamente, il giovane è entrato all'interno della tabaccheria armato. A quel punto, racconta la donna: "Mia sorella ha gridato, spaventata per il fatto che avesse una pistola. Ho pensato questo ci ammazza". La donna ha raccontato come sia stata proprio lei a ribellarsi al rapinatore: "Ho pensato che se fosse successo qualcosa le immagini le telecamere di videosorveglianza sarebbero servite alle forze dell'ordine per identificarlo e arrestarlo. Quindi ho preso coraggio e gli ho tolto il cappuccio dietro al quale si nascondeva". A quel punto entrambe lo hanno affrontato direttamente, cercando di bloccarlo. La donna come gli altri residenti del quartiere ha appreso con sgomento il terribile episodio in cui è rimasto vittima il 19enne, promessa del nuoto: "Speravo si trovassero presto i responsabili, ma non credevo che fosse coinvolto anche lui". La donna ha spiegato di averlo conosciuto dalle foto uscite sui giornali e in televisione, di averlo riconosciuto dalla sua barba. Secondo le informazioni apprese, Daniel proviene da una famiglia normale, da genitori che fanno sacrifici. "Quando ho capito che tra i sospettati di tentato omicidio per il ferimento di Manuel Bortuzzo era coinvolto anche lui, ho pensato che la punizione che ha avuto non è servito a migliorarlo e che qualcosa nelle periferie e nel sistema non funziona".

Daniel Bazzano ha fatto una rapina nel 2012

I fatti risalgono al 2012, secondo le informazioni apprese dalle forze dell'ordine, dopo la colluttazione avuta con le tre donne presenti all'interno del locale, il ragazzo è scappato e nella fuga ha perso la pistola. Un passante lo ha riconosciuto poco dopo in strada, senza passamontagna. I carabinieri lo hanno identificato e sottoposto a fermo per altre due rapine commesse in precedenza.