Riaprono le biblioteche di Roma, dal 26 maggio torneranno accessibili al pubblico, in vista di un mese ricco di inizative culturali in streaming. Ad essere di nuovo fruibili dodici biblioteche della Capitale: Arcipelago, Basaglia, Collina della Pace, Cornelia, Flaiano Flaminia, Marconi, Morante, Nicolini, Pasolini, Raffaello, Vaccheria Nardi. La ripartenza sarà regolata da aperture che riguarderanno inizialmente tre giorni a settimana, dal martedì e giovedì dalle 10 alle 18 e il sabato dalle 10 alle 14, almeno per questa prima fase dopo l'allentamento delle misure di lockdown imposte dal Governo, per fronteggiare l'emergenza coronavirus. Roma riparte, le strade della Capitale dall'essere deserte e silenziose per due mesi, sono tornate ad accogliere la gente che rumorosamente si sposta in città. Così riparte anche la cultura, prima lentamente, poi anche le biblioteche della rete del sistema capitolino riprenderanno regolarmente tutti i servizi, mantenendo  comunque l'offerta digitale. Le operazioni di prestito e restituzione saranno possibili su prenotazione, attraverso la piattaforma Bibliotu, obbligatorio l'appuntamento via email o telefonico. Tante le iniziative in programma, dal ricordo della strage di Capaci agli incontri in diretta social con gli autori, con appuntamenti e dirette per adulti e bambini sulle pagine delle biblioteche.

Musei e mostre a Roma ripartono dal 18 maggio

Prima delle biblioteche a Roma hanno riaperto musei e mostre, a partire dallo scorso lunedì 18 maggio. Tra questi, i Musei Capitolini, il Museo di Roma a Palazzo Braschi e il Palazzo delle Esposizioni. Dal 2 giugno riapriranno l'Ara Pacis, Mercati di Traiano, Fori Imperiali, Centrale Montemartini, Museo di Roma in Trastevere, Galleria d'Arte Moderna, Musei di Villa Torlonia, Museo Civico di Zoologia, Museo Bilotti, Museo Barracco, Museo Napoleonico, Museo Canonica, Museo della Repubblica romana, Casal de' Pazzi, Museo delle Mura e le aree archeologiche aperte al pubblico. Il 2 giugno riapre anche la mostra su Raffaello alle Scuderie del Quirinale. Il 3 giugno aprirà l'Archivio Storico Capitolino. I musei Capitolini saranno aperti dal 19 al 21 maggio solo per i possessori della carta MIC e previa prenotazione, mentre dal 22 saranno aperti a tutti, ma sempre previa prenotazione. Chi possiede la carta MIC deve prenotare allo 060608 (numero gratuito).