Un fotogramma del video della scazzottata a Porta Maggiore
in foto: Un fotogramma del video della scazzottata a Porta Maggiore

Porta Maggiore, Roma. Un video di poco meno di un minuto (ma ieri ne è spuntato almeno un secondo, da altra angolazione) mostra il vero e proprio match pugilistico tra un vigile urbano della Polizia Locale di Roma Capitale e un immigrato, ambulante abusivo. Facciamo un passo indietro: perché tutto ciò? Ieri nella zona di Porta Maggiore c'è stato un controllo dei vigili per arginare il fenomeno dell'abusivismo commerciale, dunque conto ogni forma di ambulantato. Quando le forze dell'ordine si sono recate sul posto hanno trovato ovviamente reticenza e ostacoli da parte di chi non avrebbe voluto il sequestro della merce o la ‘cacciata' dalla zona.

Si è creato un capannello di persone e poi il resto della storia è affidata a quel che vediamo: il video e alle dichiarazioni della Municipale capitolina. Il filmato ci dice che dei cittadini, incuriositi o preoccupati dalla confusione, sono recati sul posto e hanno acceso la fotocamera del cellulare per riprendere una scena quanto meno inconsueta. Si vede un ambulante, un cittadino extracomunitario, spintonare un agente della Municipale: in pochi istanti, tra i due va in scena un vero e proprio incontro di boxe improvvisato, al termine del quale il vigile urbano, insieme ad altri due colleghi, riesce a bloccare il venditore, tra le proteste veementi degli altri ambulanti presenti sul posto.

Una volta pubblicato su Facebook, il video ha come si suol dire in questi casi ‘fatto il giro del web', macinando indignazione da una parte e soddisfazione dall'altra per l'intervento di polizia. L'agente, giovane, mostra di saper tirare di boxe, l'immigrato probabilmente non si rende esattamente conto che la sua è in tutto e per tutto una aggressione a pubblico ufficiale. In serata, forse anche per frenare eventuali proteste a sinistra e da parte dei movimenti , arriva la nota del Comando di Polizia di Roma Capitale. Esprime "piena solidarietà e vicinanza ai colleghi che questa mattina e nella giornata di ieri sono stati vittime di aggressione durante lo svolgimento delle proprie attività istituzionali". Il video non viene stigmatizzato, anzi usato come nota a carico del comportamento dell'immigrato: "al video diffuso in rete da un cittadino, su quanto accaduto in mattinata a Porta Maggiore, si è potuto constatare che l’agente ha tentato di difendersi dalla condotta violenta posta in essere dal venditore abusivo e, nello stesso tempo,  temporeggiare nell"attesa del sopraggiungere dei colleghi".

Precedentemente al filmato – sostiene la Polizia Locale – l’abusivo aveva colpito più volte sia l’operante che un’altra collega mentre tentavano ripetutamente di identificarlo. Ci sarebbero dei testimoni: "Ai fatti assisteva anche  personale Atac, che ha potuto fornire testimonianza della violenza messa in atto dall’uomo sull’agente, nei momenti antecedenti  la ripresa video.Questo Comando porge un sentito ringraziamento al cittadino che è riuscito a documentare quanto accaduto. Tale filmato verrà messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria,  nel caso riterrà opportuno il suo successivo utilizzo.Il Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale proseguirà con impegno nelle attività di contrasto dei fenomeni di degrado urbano a tutela della cittadinanza romana, seguendo gli indirizzi dell’Amministrazione Capitolina" si legge in una nota diramata dalla Polizia Municipale di Roma in seguito a quanto accaduto". Viene infine allegata al comunicato destinato ai giornali, anche una foto dell'agente ferito.

Il vigile urbano ferito durante un controllo a Roma
in foto: Il vigile urbano ferito durante un controllo a Roma