(La Presse)
in foto: (La Presse)

In tutto sono 72 i pazienti ricoverati all'ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma nel reparto dedicato all'emergenza coronavirus. Lo rende noto la struttura specializzata in malattie infetti, nel bollettino quotidiano che dirama ogni giorno dall'inizio della crisi sanitaria. Dei pazienti attualmente ricoverati sono risultati positivi al tampone per il Covid-19 in 58, di cui 4 si trovano ricoverati nel reparto di terapia intensiva in condizioni più serie, necessitando di supporto respiratorio meccanico. "I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 518", conclude la nota dell'ospedal punto di riferimento nella lotta al coronavirus.

Roma: i casi d'importazione hanno mantenuto alto il contagio

Mentre le istituzioni continuano a rinnovare l'invito a mantenere alta la guardia, rispettando il più possibile le indicazioni di sicurezza e sul distanziamento sociale, il nuovo allarme viene dai focolai d'importazione. La maggior parte dei nuovi contagi riscontrati a Roma sono infatti di cittadini che tornavano o provenivano da paesi terzi, in particolare il Bangladesh, una circostanza che ha portato il Governo ha chiudere ai voli il paese asiatico e il divieto di arrivo da 14 paesi in tutto, compresi Stati Uniti e Brasile. L'indice Rto nel Lazio è infatti ancora superiore a 1 soprattutto per i casi d'importazione. Focolai che al momento risultano essere sotto controllo, tanto da non fare mettere in campo nuove restrizioni nonostante l'allarme.

Coronavirus Lazio: 913 i pazienti positivi

A oggi sono ancora 913 i casi di pazienti positivi al coronavirus. Di questi 197 si trovano ricoverati in ospedale 17 in terapia intensiva. Gli altri si trovano in regime di sorveglianza domiciliare in attesa di essere negativizzati. In tutto i casi registrati dall'inizio dell'epidemia sono stati 8314, di cui 844 pazienti deceduti.