Gaia e Camilla
in foto: Gaia e Camilla

Pietro Genovese, figlio del regista Paolo, il giovane che era alla guida dell'auto che ha investito e ucciso nella notte le sedicenni Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli, a Roma, sarebbe risultato positivo agli esami alcolemici e tossicologici, stando a quanto emerso da fonti della polizia locale. Non è ancora chiaro quale sia il livello delle sostanze rinvenute nel sangue, lo potranno stabilire solo ulteriori esami, i cui esiti arriveranno nei prossimi giorni. Gli investigatori hanno avviato anche verifiche sullo smartphone di Genovese per capire se il giovane fosse o meno al telefono quando le ragazze sono state falciate dalla sua Renault Koleos.

Tragico incidente a Ponte Milvio: morte due ragazzine di 16 anni

Il tragico incidente è avvenuto nella zona di Ponte Milvio, all'altezza di corso Francia, una trafficata strada a scorrimento veloce a due passi dal cuore della movida romana. Stando alle ricostruzione, pare che le due ragazze stessero attraversando la strada in un punto privo di strisce pedonali quando la vettura le ha travolte. Un uomo che ha assistito alla scena, titolare di un locale nella zona, ha detto di aver "sentito un gran boato" e di aver pensato a un tamponamento. "Poi ho visto le ragazze a terra. Penso siano state sbalzate per diversi metri. Non pioveva in quel momento è stata una scena terribile", ha raccontato.

Il regista Paolo Veronese: Un dolore insopportabile

“Il dolore per Gaia e Camilla e per i loro genitori è insopportabile. Siamo una famiglia distrutta è una tragedia immensa che ci porteremo dentro per sempre”, ha dichiarato il regista Paolo Genovese, padre del giovane che era al volante.