(La Presse)
in foto: (La Presse)

Sette nuovi contagi di coronavirus sono stati riscontrati dalla Asl Roma 6, riconducibili a un cluster famigliare già noto, precisamente tra i Comuni di Anzio e Ardea. A comunicarlo l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio in una nota. Un focolaio che al momento conta in totale 9 casi, considerando i 2 precedenti già resi noti. "Si tratta di un focolaio che può ritenersi limitato allo stretto ambito familiare tra Anzio e Ardea – spiegano dalla Regione Lazio – In corso l'indagine epidemiologica e il contact tracing”. Oggi all'ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma, centro Covid di riferimento nel Lazio, sono 96 i ricoveri, 44 gli attuali positivi e 3 i pazienti in terapia intensiva, che necessitano di supporto respiratorio. Ieri nel Lazio sono stati 18 i nuovi contagi, di cui 5 a Roma città e un morto.

I contagi di ieri nel Lazio

Ieri i nuovi contagi hanno riguardato nello specifico diverse Asl di Roma e Lazio: nella Roma 6 c'è stato un caso di Covid-19 alla postazione drive-in di Acilia, nella Asl di Frosinone due pazienti positivi sono arrivano dagli accessi al pronto soccorso di Fiuggi e di Frosinone. Nella Asl Roma 2 si segnala un caso positivo che deriva da pre-ospedalizzazione al Cto. Nella Asl Roma 3, intanto, prosegue l'indagine epidemiologica in seguito alla chiusura di due ristoranti di Fiumicino poiché un dipendente di uno dei due locali è risultato positivo. Sono stati effettuati già 400 tamponi a dipendenti, titolari e clienti e otto di questi sono risultati positivi: si tratta dei due titolari dei locali, due dipendenti e quattro conviventi del primo paziente. Nessun cliente è risultato affetto da Covid-19, per il momento.