Il governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti è arrivato pochi minuti a Rocca di Papa dove, assieme al suo vice Daniele Leodori, ha compiuto un sopralluogo nella sede del comune dei Castelli Romani in corso della Costituente, devastata da un'esplosione sembra provocata da una fuga di gas. "Da quello che si è capito finora durante dei lavori si è verificata una forte fuga di gas che ha provocato l'esplosione – ha spiegato Zingaretti all'agenzia Dire – Sono sei i feriti ricoverati in ospedale,  per fortuna nessuno è in pericolo di vita. La bambina al Bambin Gesù mentre gli altri negli ospedali Sant'Eugenio e Policlinco Tor Vegata . Non ho avuto modo di sentire il sindaco. È vigile ma è ricoverato".

Attivata la Protezione Civile per assistere i cittadini sfollati

Sul posto sono ancora a lavoro i vigili del fuoco, l'area è transennata ed è stato aperto un fascicolo per appurare la dinamica di quanto accaduto ed accertare eventuali responsabilità. Il sindaco Emanuele Crestini è ricoverato a Tor Vergata in gravi condizioni. La Protezione Civile è a lavoro per sostenere e ospitare i cittadini sfollati. Da quanto ricostruito finora la fuga di gas che ha provocato l'esplosione sarebbe avvenuto al piano stradale, dove erano in corso dei lavori.

Le parole di solidarietà di Virginia Raggi

Solidarietà anche dalla sindaca di Roma Capitale e della Città Metropolitana Virginia Raggi, che su Twitter ha scritto: "Terribile quanto accaduto a Rocca di Papa. Nell'esplosione, causata probabilmente da una fuga di gas, sono rimaste ferite diverse persone tra cui il sindaco e tre bambini. Roma e la Città Metropolitana esprimono massima solidarietà e vicinanza ai feriti e alle loro famiglie".