Spallanzani, Roma
in foto: Spallanzani, Roma

Sono 94 i pazienti ricoverati nell'Istituto di Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani riconducibili al coronavirus. Tra questi, sono 44 i positivi, 11, più gravi, si trovano in terapia intensiva e necessitano di supporto respiratorio. Sottoposte ad indagini invece 50, che si trovano nella struttura, in attesa dei risultati dei test. Questi i dati riportati oggi, venerdì 22 maggio, nel bollettino dell'ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma. L'Inmi fa sapere che 446 persone sono state dimesse dal centro Covid. Si tratta nello specifico di pazienti che hanno contratto la malattia, ma che non presentano sintomi, o se ne hanno, sono lievi, per quasto le loro condizioni di salute non richiedono che vengano trattenuti in ospedale. Dimessi, sono tornati nelle proprie abitazioni, dove resteranno in regime di isolamento domiciliare, fino a completa guarigione o trasferiti presso altre strutture del territorio adibite al Covid.

Allo Spallanzani sperimentazione sull'uso del plasma iperimmune

"L'Istituto Spallanzani, d'intesa con l'Uo di Ematologia dell'ospedale San Camillo e il Dipartimento di Oncoematologia e terapia cellulare e genica dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù, comunica che è in atto una sperimentazione sull'utilizzo del plasma iperimmune da pazienti convalescenti post Covid" si legge nella nota diramata dall'Inmi.

Nel Lazo ieri nuovi contagi, 15 a Roma

Ieri la Regione, al termine del quotidiano confronto con le realtà sanitarie del territorio, ha comunicato gli aggiornamenti sui nuovi contagi nel Lazio: 21 casi accertati, 15 a Roma città di cui 6 riconducibili al cluster di un istituto religioso. A Viterbo si è registrato un contagio, mentre nessun nuovo caso è invece emerso nelle provincie di Rieti, Latina e Frosinone. Buone notizie anche dall'ospedale pediatrico Bambino Gesù, dove restano ricoverati solo tre bimbi.