La Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma – Foto Google Maps
in foto: La Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma – Foto Google Maps

Ieri nel Lazio sono stati registrati 21 nuovi casi di coronavirus, di cui 16 solo nella città di Roma e 13 solo nella Asl Roma 1, quella del centro. Tra questi, ben 6 contagi sono riferibili, ha fatto sapere ieri la Regione nel consueto bollettino, "al cluster di una comunità di religiosi". Si tratterebbe, riporta il Corriere della Sera, della Basilica di Santa Maria Maggiore, che si trova nel cuore di Roma, a pochi passi dalla stazione Termini e da piazza Vittorio Emanuele. Sconosciute, per il momento, le condizioni di salute dei sei contagiati. Tra l'altro il Vaticano aveva annunciato una settimana fa l'avvenuta sanificazione delle basiliche papali in vista della riapertura ai fedeli: la Basilica di San Pietro, quella di San Giovanni in Laterano, San Paolo Fuori le Mura e, per l'appunto, Santa Maria Maggiore.

I nuovi contagi nel Lazio: ieri solo 21 casi

Il trend di crescita dei contagi è allo 0,3 per cento mentre il numero dei guariti ieri è salito di ben 159 unità. I decessi sono stati 15 e i tamponi totali, dall'inizio dell'emergenza coronavirus, sono stati oltre 222mila. "Proseguono le attività per i test sierologici agli operatori sanitari e delle Forze dell’Ordine, l’obiettivo è quello di testare, tracciare e trattare. Ad oggi sono stati effettuati 25.371 test sierologici con prelievo venoso e sono risultati con presenza di anticorpi IgG in 590 pari al 2,3% e di questi sono risultati positivi al tampone in 28", ha informato ieri l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato.