1.770 CONDIVISIONI
Covid 19
7 Febbraio 2020
7:34

L’italiano contagiato dal Coronavirus è un ricercatore emiliano di 29 anni: viveva a Wuhan

Sarebbe un ricercatore emiliano di 29 anni che lavorava e viveva a Wuhan il primo italiano contagiato dal coronavirus. Il ragazzo è atterrato lunedì mattina insieme ad altri 55 connazionali, ed è stato subito messo in quarantena alla Cecchignola. Si è sentito male mercoledì: alle 14 è stato trasferito allo Spallanzani.
A cura di Natascia Grbic
1.770 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il primo cittadino italiano contagiato dal coronavirus sarebbe un ricercatore emiliano di 29 anni che viveva da tempo a Wuhan. Lo riporta Il Corriere della Sera. Il giovane è stato rimpatriato lunedì mattina insieme ad altri 55 connazionali. Fino a qualche giorno fa era stato bene, ha iniziato a sentirsi male mercoledì. Il sospetto che potesse essere stato contagiato dal coronavirus è stato immediato, e il 29enne è stato trasferito all'Istituto di malattie infettive Lazzaro Spallanzani, dove è attualmente ricoverato. Il giovane era in quarantena alla Cecchignola da lunedì insieme agli altri italiani provenienti da Wuhan: con loro avrebbe avuto pochi contatti perché dormiva in una stanza singola. Adesso è tenuto sotto controllo allo Spallanzani. Si tratta del terzo caso in Italia di coronavirus dopo i due turisti cinesi che si sono sentiti male a Roma quasi due settimane fa.

Coronavirus, primo italiano contagiato: il bollettino dello Spallanzani

A confermare la positività al coronavirus del ricercatore, è stato proprio lo Spallanzani, aggiungendo che il 29enne presenta "modesto rialzo termico ed iperemia congiuntivale". E ha precisato: "L'Istituto sta coordinando l'organizzazione della sorveglianza epidemiologica a livello nazionale e supporta i laboratori di riferimento regionali per garantire una prima diagnosi tempestiva. Nei casi di positività al primo test l'Istituto effettua le analisi di conferma comunicandole alla task-force del Ministero della Salute". Allo Spallanzani sono ricoverati ancora i due turisti cinesi, le cui condizioni si sono aggravate negli scorsi giorni. "Le loro condizioni cliniche sono stazionarie – riferiscono i medici – I parametri emodinamici sono stabili, prosegue il supporto respiratorio e il monitoraggio continuo dei parametri clinici e di laboratorio".

La conferma del sindaco di Luzzara

"Confermo la notizia che il primo italiano contagiato dal coronavirus è un ragazzo di Luzzara. Ho sentito il padre che è in contatto con lui. Era in Cina per motivi di svago e da lì e' stato direttamente rimpatriato con tutte le misure precauzionali del caso. Al momento si trova in isolamento allo Spallanzani di Roma. Un abbraccio grande a lui e a tutta la sua famiglia". Lo ha dichiarato Andrea Costa, il sindaco di Luzzara.

1.770 CONDIVISIONI
31825 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni