2.310 CONDIVISIONI
9 Maggio 2019
11:12

Casal Bruciato, prime denunce: c’è anche militante di CasaPound che ha gridato “Ti stupro”

Il militante di CasaPound che ha minacciato di stupro la mamma rom a Casal Bruciato potrebbe essere denunciato per minacce con l’aggravante dell’odio razziale. La digos sta acquisendo in questo momento i video e i filmati degli ultimi giorni e presto spedirà un’informativa alla Procura di Roma in cui saranno elencati i reati potenzialmente contestabili.
A cura di Natascia Grbic
2.310 CONDIVISIONI

La digos ha acquisito le immagini e i video di quanto accaduto negli ultimi giorni a Casal Bruciato. E a breve sarà inviata l'informativa alla Procura di Roma, dove sono elencati i reati potenzialmente contestabili a chi ha partecipato alle proteste contro la famiglia rom. Tra loro c'è anche il militante di CasaPound che martedì ha minacciato di stupro la mamma rom scortata dalle forze dell'ordine all'interno della sua abitazione in via Sebastiano Satta 20. L'uomo, che ha inveito contro la donna urlandole "Troia, puttana, ti stupro", potrebbe essere denunciato per minacce con l'aggravante dell'odio razziale. Rischiano di essere iscritti nel registro della Procura di Roma anche i manifestanti che ieri hanno partecipato alla manifestazione promossa dai movimenti per il diritto all'abitare, che poi si sono mossi in corteo per le strade di Casal Bruciato. Non si sa ancora quante siano le persone denunciate né la loro identità, ma dalle prime informazioni trapelate riguarderebbero chi ha insultato e minacciato la famiglia rom destinataria dell'alloggio popolare.

Casal Bruciato, Castiglione: "Non si può minacciare impunemente donne e bambini"

L'assessora al Patrimonio e alle politiche abitative Rosalba Castiglione, intervistata da Fanpage.it, ha definito queste proteste "strumentali a creare odio e dissapori" e montate ad arte per fare campagna elettorale. E ha assicurato che entro breve partiranno delle denunce per quanto avvenuto a Casal Bruciato. "In questi giorni ho visto commettere moltissimi reati – ha dichiarato – Non si possono assegnare le case in base al colore della pelle o all'etnia. Come non si può minacciare impunemente una donna e gridare ai danni anche dei bambini". Castiglione si è recata insieme alla presidente del V municipio, Roberta Della Casa, a far visita alla famiglia rom oggetto di minacce: entrambe sono state oggetto di dure contestazioni e frasi ingiuriose da parte di alcuni residenti e dei manifestanti di CasaPound. E la stessa sindaca Virginia Raggi è stata insultata ieri, quando è andata a Casal Bruciato.

2.310 CONDIVISIONI
Militanti con scala e transenne alla sede di Casapound: giornalista aggredito verbalmente
Militanti con scala e transenne alla sede di Casapound: giornalista aggredito verbalmente
Case popolari di Casal Bruciato con ascensore rotto da due settimane: "Siamo intrappolati in casa"
Case popolari di Casal Bruciato con ascensore rotto da due settimane: "Siamo intrappolati in casa"
Ragazza di 21 anni denuncia stupro in un centro massaggi: arrestato 35enne
Ragazza di 21 anni denuncia stupro in un centro massaggi: arrestato 35enne
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni