Una signora di 104 anni è guarita dal coronavirus. Una negativizzazione che ha fatto molto notizia data l'età della signora, e che è stata subito comunicata dalla Regione Lazio nel consueto bollettino giornaliero. "È con grande gioia che questa mattina abbiamo appreso dalla Asl di Rieti della guarigione di una ‘nonnina' di 104 anni. La donna è ospite dell’Istituto Santa Lucia di Rieti e si è negativizzata. Le rivolgiamo i migliori auguri di una pronta e completa ripresa e un ringraziamento va alle suore e a tutti gli operatori sanitari che in questo periodo l’hanno assistita amorevolmente e con professionalità".

Sempre di oggi è notizia dell'aumento di contagi nel Lazio. Se venerdì 15 maggio si è registrato il dato più basso di casi dall'inizio del lockdown, oggi i positivi sono saliti a 50. Diciotto di questi sono legati alla partecipazione a un funerale: si tratta di persone appartenenti allo stesso nucleo familiare e ora in isolamento fino a quando non saranno negativizzate. "Dobbiamo porre molta attenzione nei comportamenti individuali soprattutto con parenti ed amici e agire sempre pensando di avere di fronte potenziali positivi", ha dichiarato l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. Nelle ultime 24 ore sono morte sei persone, mentre è aumentato il numero dei guariti, in totale 2.914.

"Il numero dei guariti nelle ultime 24h è cresciuto di 156 unità oltre il triplo dei nuovi casi. Il modello Lazio che stiamo mettendo in campo attraverso l’integrazione dei test sierologici e i tamponi ci consente di individuare gli eventuali asintomatici presenti sul territorio". L'indagine sierologica su operatori sanitari e forze dell'ordine è cominciata lunedì 11 maggio. D'Amato ha dichiarato che ci si aspetta un tasso di circolazione del virus intorno al 3%.