20 Giugno 2016
9:20

Virginia Raggi, il primo sindaco donna di Roma

Non solo la sua vittoria e quella del Movimento 5 Stelle spezza la tradizione dei primi cittadini di centrodestra o di centrosinistra, ma introduce anche questa novità di genere. Se a Napoli e a Milano era già accaduto, con Rosa Russo Jervolino e Letizia Moratti, rispettivamente centrosinistra e centrodestra, per Roma è la prima volta.
A cura di Enrico Tata

Prima di lei nessuna donna si è mai seduta sulla poltrona del Campidoglio. Virginia Raggi, 37 anni romana di San Giovanni, è la prima sindaca di Roma. Non solo la sua vittoria e quella del Movimento 5 Stelle spezza la tradizione dei primi cittadini di centrodestra o di centrosinistra, ma introduce anche questa novità di genere. Se a Napoli e a Milano era già accaduto, con Rosa Russo Jervolino e Letizia Moratti, rispettivamente centrosinistra e centrodestra, per Roma è la prima volta.

Dal dopoguerra ad oggi Roma è stata governata dalla Democrazia Cristiana, poi è arrivata la stagione del Partito Comunista, negli anni '80, e infine, negli anni '90, l'ascesa del "modello Roma" del centrosinistra. Il primo sindaco di Roma dopo la Seconda guerra mondiale è Salvatore Rebbecchini, Democrazia Cristiana. A lui seguono Umberto Tupini, Urbano Cioccetti, Glauco Della Porta, Amerigo Petrucci, Rinaldo Santini e Clelio Darida, tutti dello stesso partito. Un dominio dello scudo crociato rotto solo nel 1976 da Giulio Carlo Argan, importante critico d'arte, eletto dalla sinistra indipendente. Dopo di lui i due sindaci comunisti: Luigi Petroselli, forse il più amato sindaco di Roma, e Ugo Vetere.

Nell'85 Roma torna alla Democrazia Cristiana grazie a Nicola Signorello e poi a Pietro Giubilo. Nel 1989 diventa sindaco Franco Carraro, campione europeo di sci nautico, dirigente sportivo e membro Cio dal 1982, costretto a dimettersi nel 1993 a causa del coinvolgimento di mezza giunta in tangentopoli. Dopo di lui si apre la stagione del "Modello Roma" del centrosinistra con Francesco Rutelli prima, per due mandati, e poi, dal 2001 con Walter Veltroni. Entrambi poi verranno candidati come leader nazionali del centrosinistra. Nel 2008 Gianni Alemanno, vincendo al ballottaggio contro Francesco Rutelli, porta al governo di Roma il centrodestra. Nel 2013 l'elezione del "marziano", il chirurgo genovese Ignazio Marino.

L'ultimo giorno di Virginia Raggi in Campidoglio
L'ultimo giorno di Virginia Raggi in Campidoglio
L'ultimo discorso di Virginia Raggi da sindaca di Roma: "Cinque anni di attacchi violentissimi"
L'ultimo discorso di Virginia Raggi da sindaca di Roma: "Cinque anni di attacchi violentissimi"
Con Virginia Raggi a Morena: "Sono la sindaca delle periferie perché in periferia io ci vivo"
Con Virginia Raggi a Morena: "Sono la sindaca delle periferie perché in periferia io ci vivo"
77.890 di Fanpage.it Roma
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni