Foto da Associazione per Villa Pamphili
in foto: Foto da Associazione per Villa Pamphili

"Ciao, sono Giglio! Ho letto sul giornale che questo posto è pieno di topolini belli grassi, non è che ne avete visto qualcuno in giro?". Il post ironico è comparso sulla pagina Facebook dell'Associazione per Villa Pamphili. A parlare è una volpe, nuova arrivata nell'area verde del Municipio XII di Roma. L'animale selvatico dalla coda vaporosa si è sottoposto volentieri agli scatti dei passanti, sfoggiando la sua lucida pelliccia sotto il sole di ottobre.

Villa Pamphili, la denuncia dei residenti: "Le volpi ci sono a causa dei rifiuti"

Le volpi, come altri piccoli animali selvatici, sono da sempre presenti, in maniera più o meno diffusa, in diversi parchi e ville romane, nonostante il caos della città. I residenti hanno commentato in maniera più o meno ironica la presenza del canide durante le loro passeggiate. Su Facebook, gli utenti divertiti hanno scritto: "Giglio, potremmo battezzarlo così e nel caso si rivelasse una femmina…Gigliola, ovvio!". E in risposta al fittizio saluto dell'animale "dacci retta, prova a dare un'occhiata tra i cespugli del bordo riva, qualcosa rimedierai di sicuro", una denuncia tra le righe della scarsa cura riservata al parco e più volte segnalata "ovvio, finché le persone continuano a portare di tutto ai pennuti del laghetto e altri, ad abbandonare rifiuti ovunque, gli animali alla ricerca di cibo aumenteranno sempre di più in città.

Volpe a Roma, i precedenti

Sono diversi i casi di avvistamenti di animali selvatici in città, sia all'interno delle aree verdi che in strada. Pirata è un'altra volpe che insieme ai suoi cuccioli vive a Villa Pamphili, protagonista di decine di avvistiamenti la scorsa primavera e riconosciuta per il suo occhio mancante. Un altro esemplare, meno fortunato, è stato visto aggirarsi lo scorso settembre per le strade della Capitale, nel quartiere Testaccio.