Vietato fumare in spiaggia. Un provvedimento smoke-free che stanno prendendo seriamente in considerazione tantissimi Comuni italiani, da nord a sud, comprese le Isole, per tutelare l'ambiente e la salute dei bagnanti. La battaglia per preservare gli ambienti naturali dall'inquinamento e dai rifiuti non passa solo attraverso la lotta contro la plastica e l'abbandono della spazzatura in mari, boschi, e riserve, non può limitarsi alla sensibilizzazione ma è necessario, come sta già accadendo, mettere in atto misure concrete. Oltre ai rifiuti lasciati sulla sabbia da persone poco educate dopo una giornata sotto l'ombrellone, i litorali sono spesso invasi da cicche di sigaretta spente e abbandonate, che ritroviamo anche in acqua durante un bagno rigenerante. Occorre correre ai ripari. Ma in quali spiagge di Roma e del Lazio è vietato fumare?

In quali spiagge è vietato fumare nel Lazio?

Comune capofila del provvedimento litorali smoke-free è Bibione, città veneta, che ha proibito ai bagnati di accendere sigarette, sigari e pipe lungo ben otto chilometro di costa. Nel Lazio, è vietato fumare in spiaggia a Ladispoli, litorale a nord di Roma, dove il sindaco Alessandro Grando ha firmato un'ordinanza già valida che proibisce da ieri di fumare in tutte le spiagge del territorio, fino a 200 metri dalla riva. Pena per chi infrange le regole, una multa fino a 500 euro. Inoltre è vietato gettare in spiaggia o in mare i rifiuti derivanti dal fumo, come mozziconi o cenere. Oltre a Ladispoli, anche Anzio dal primo giugno scorso si è mobilitata per la tutela ambientale, vietando il fumo nella Riserva naturale regionale di Tor Caldara e nei parchi, misura presa sia per combattere contro l'inquinamento che per prevenire gli incendi estivi. Vietato fumare anche sulle isole, come a Ponza, dove a partire dal 15 giugno non si potranno più accendere sigarette entro otto metri dalla riva. Mobilitazione anche a Latina, dov'è vietato fumare sulle spiagge libere.

Posacenere da spiaggia

Il divieto di fumare in spiaggia potrebbe rivelarsi un buon pretesto per smettere. In alcuni stabilimenti o spiagge libere in cui è vietato fumare saranno messe a disposizione aree attrezzate per i fumatori lontano dalla spiaggia, presso i punti ristoro. Per le spiagge in cui è ancora possibile fumare, perché non ancora soggette a provvedimento smoke-free si raccomanda di spegnere la sigaretta e conservarla insieme ai rifiuti, per gettarla una volta lasciata la spiaggia. Oppure di utilizzare un posacenere portatile, dove riporre le cicche e svuotarlo poi in un cassonetto, o una volta tornati a casa.