Una rosa bianca di lana per Alessia e Martina, le figlie del carabiniere Luigi Capasso, uccise dal padre mentre dormivano nei loro letti. Un'associazione di Latina ha deciso di ricordare loro e "tutti quei bambini che subiscono ogni giorno violenza in famiglia, con una Rosa Bianca, con le rose bianche che verranno raccolte in tutta Italia, da chi non vuole dimenticare".

La proposta arriva dall'associazione Latinaknitcrochet e sarà realizzata in collaborazione con i Magliuomini, Sul Filo dell’Arte e Gomitolo Rosa. "La notizia della strage di Latina ha scosso tutti quanti, ha tolto la parola a chiunque. Non si può essere solo arrabbiati o sgomenti, perché dietro queste tragedie annunciate c’è molto di più. C’è delusione, c’è tristezza e tanta impotenza, non possiamo e non vogliamo dimenticare, e per questo ci raccogliamo in un grande abbraccio rivolto alla mamma e alla sua famiglia", si legge sulla pagina Facebook dell'evento.

Le istruzioni per realizzare la rosa di lana:

Chiunque volesse partecipare può utilizzare un filato bianco e le seguenti istruzioni:
Montare 39 catenelle, lavorare 1 maglia alta nella quinta catenella di base, saltare una catenella di base, è nella successiva lavorare, * 1 MA, 1 CAT, 1MA* 1 Catenella fino alla fine delle catenelle. Nel giro successivo, nel primo archetto, 1 maglia bassa, 4 maglie alte, *1 maglia bassa nella catenella sottostante e di nuovo 4 maglie alte* fino alla fine del giro. Arrotolare e bloccare con un ago da lana.
Le Rose Bianche dovranno pervenire entro e non oltre il 15 novembre 2018 presso Centoundici, Via del Lido 82, 04100 Latina, Riot Clothing Space, via Filippini, 10 37121 Verona, oppure potranno essere consegnate allo Stand dei Magliuomini e di Sul Filo dell’Arte ad ABILMENTE , a Roma dal 27/9 al 30/9 e poi a Vicenza dal 18/10 al 21/10.
Sarà disponibile un cesto per la raccolta e per chi volesse fermarsi sarà possibile creare insieme una rosa bianca.

Per quanta riguarda i filati, GOMITOLO ROSA offre ai gruppi e alle Associazioni, 300 gomitoli bianchi e 300 gomitoli rossi, in occasione del loro progetto "Il Filo che Unisce" . Il contributo è pari alle spese di spedizione, nella somma di 7 euro, o di 9 euro per Calabria e isole, e consente di ricevere 10 gomitoli bianchi e 10 gomitoli rossi. Tutti i dettagli, saranno disponibili sulle pagine facebook ed istagram di Gomitolo Rosa su http://www.gomitolorosa.org/ .

La strage di Latina

L'appuntato scelto dei carabinieri Luigi Capasso ha prima sparato alla ex moglie, Antonietta Gargiulo, nel garage del loro appartamento di Cisterna di Latina. Poi si è recato in casa e ha ucciso le due figlie, Martina e Alessia. Dopo una trattativa con i negoziatori dei carabinieri durata diverse ore, si è tolto a sua volta la vita. Antonietta Gargiulo è sopravvissuta: operata alla mandibola e sedata profondamente, è stata svegliata solo dopo una settimana dalla tragedia. Solo allora ha appreso della sorte delle due figlie.