La pagina Facebook creata dalla Fin per Manuel Bortuzzo
in foto: La pagina Facebook creata dalla Fin per Manuel Bortuzzo

#tutticonManuel. Si intitola così la pagina Facebook dedicata a Manuel Bortuzzo che la Fin, Federazione Italiana Nuoto, ha voluto aprire per "raccogliere tutti i messaggi di solidarietà e sostegno che continuano ad arrivare". Secondo Paolo Barelli, il presidente della Federnuoto, la pagina deve diventare "anche un luogo di confronto, dialogo, approfondimento e idee. Il vile agguato che ha colpito il giovane Manuel ci ha stretto tutti in un coro sdegnato contro la violenza. Ci ha reso più uniti, più forti. I social network sono diventati un inno alla legalità e alla vita". Manuel, ha aggiunto Barelli, "sente l'affetto che lo circonda e sa di essere diventato il figlio, il fratello, il nipote di tutti coloro che non accettano di vivere in un ambiente ostaggio della delinquenza. La giustizia sta procedendo velocemente grazie all'intervento delle forze dell'ordine e degli inquirenti".

Il Comune di Roma si costituirà parte civile

Intanto  l'assemblea capitolina ha approvato all'unanimità una mozione che impegna la sindaca Virginia Raggi e la Giunta a costituirsi parte civile nel processo sul tentato omicidio di Manuel. La mozione impegna la sindaca, si legge sul documento approvato, "a dare mandato all'Avvocatura capitolina di costituirsi parte civile". Si tratta di una mozione, si legge ancora, per "testimoniare la vicinanza dell'amministrazione e della cittadinanza al giovane sportivo e alla famiglia e condannare ogni episodio di violenza e criminalità".  La sindaca di Roma, Virginia Raggi, si è recata questo pomeriggio all'ospedale San Camillo di Roma per una visita a Manuel. Dopo di lei previsto anche l'arrivo della presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati.