10 Maggio 2018
16:12

Tuscolano: sequestrati 500 chili di cibo malconservato in un noto bar

Sequestrati 500 chili di cibi mal conservati in un noto locale in zona Tuscolano. Gli agenti del VII Gruppo della Polizia Locale hanno messo sotto sequestro i generi alimentari e multato per 4000 euro il titolare del bar. Individutati pesce, funghi, formaggi e ingredienti per dolci, prima scongelati e poi nuovamente ricongelati, con potenziale rischio per la salute dei consumatori.
A cura di Valerio Renzi

Gli agenti della Polizia Locale del VII Gruppo Tuscolano, sono intervenuti in un noto locale in via Cartagine, proprio di fronte all'ingresso della stazione della metropolitana Numidio Quadrato, durante un giro di controlli degli esercizi commerciali della zona. Qui hanno trovato un deposito dove erano stipati circa cinquecento chili di generi alimentari mal conservati, oltre che privo di qualsivoglia autorizzazione. La merce è stata sequestrata e al titolare del locale, un uomo di 51 anni, è stata elevata una multa di 4000 euro. Informata anche l'ASL di zona per eventuali ulteriori provvedimenti.

"Dagli accertamenti è emerso che i cibi si trovavano all’interno di celle frigorifere non funzionanti: pesce, funghi, formaggi e ingredienti per dolci, prima scongelati e poi nuovamente ricongelati, con potenziale rischio per la salute dei consumatori. Alcuni prodotti erano scaduti", si legge nella nota della Polizia Locale.

Maltempo, forte pioggia a Ercolano: strade allagate e tombini saltati
Maltempo, forte pioggia a Ercolano: strade allagate e tombini saltati
588 di Viral News
Sfregia un uomo al volto con un coltello a Piazza Venezia: litigavano per un taxi, arrestato 29enne
Sfregia un uomo al volto con un coltello a Piazza Venezia: litigavano per un taxi, arrestato 29enne
Covid Lazio, bollettino di giovedì 17 novembre: 3.600 nuovi casi e un morto, 1.850 contagi a Roma
Covid Lazio, bollettino di giovedì 17 novembre: 3.600 nuovi casi e un morto, 1.850 contagi a Roma
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni