21 Settembre 2018
11:55

Tentato stupro a Monte Mario: identificato l’aggressore della barista

La Polizia è sulle tracce dell’uomo che ha tentato di violentare una barista a Monte Mario. La 50enne ha fornito alle forze dell’ordine una descrizione dell’uomo ed è stato identificato. Si cerca un tunisino di circa 27 anni. La donna era nel suo locale quando, una volta rimasta sola, l’uomo l’ha presa per i capelli e l’ha trascinata nel retrobottega.
A cura di Alessia Rabbai

Continua la caccia all'uomo che all'alba del 19 settembre scorso ha tentato di violentare una barista a Monte Mario. La donna ha fornito alle forze dell'ordine le informazioni utili a identificarlo: si tratta di un tunisino di circa 27 anni. Al momento dell'accaduto l'autore del gesto si trovava all'interno del locale insieme a un suo connazionale 31enne, che è stato poi anch'egli aggredito dall'uomo. Sono stati attimi di tensione quando la donna si trovava in ospedale e accanto a lei, in barella, c'era il 31enne che ha tentato, secondo le informazioni fin ora apprese, di intervenire per impedire lo stupro. Sul caso stanno indagando gli agenti del Commissariato Primavalle e quelli della Squadra Mobile che sono sulle sue tracce.

Tenta di stuprare una barista a Monte Mario

L'aggressore ha aspettato che restasse sola nel bar e ha provato a stuprarla. L’ha trascinata nel retro bottega afferrandola per i capelli e, dopo averla ferita a un dito con morso, le si è lanciato contro intento ad abusare di lei. La vittima è stata soccorsa in ambulanza e ricoverata all’ospedale Gemelli. La donna che ha subito la violenza è la proprietaria del locale. Un'attività aperta tutta la notte e punto di ritrovo per le persone che vanno a bere. Ma il comportamento dell'uomo che l'ha aggredita è parso fin da subito decisamente diverso rispetto agli altri clienti abituali. Secondo le informazioni apprese, il 30enne ha iniziato ad abbassarsi i pantaloni. Poi, una volta rimasta sola, l'avrebbe aggredita.

Giandavide De Pau aggedì un barista:
Giandavide De Pau aggedì un barista: "Mi ha preso a pugni in faccia, non ci vedevo più"
Attivisti invadono terminal e bloccano jet privati a Ciampino: sgomberati e identificati da polizia
Attivisti invadono terminal e bloccano jet privati a Ciampino: sgomberati e identificati da polizia
Stupro all'Umberto I:
Stupro all'Umberto I: "Qualcuno ha messo le telecamere negli spogliatoi delle studentesse"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni