Michele, uno dei ragazzi feriti nella tragedia di Corinaldo
in foto: Michele, uno dei ragazzi feriti nella tragedia di Corinaldo

Si è risvegliato dal coma Michele, uno dei ragazzi rimasti gravemente feriti durante la tragedia alla discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo della scorsa settimana. Uno dei primi pensieri del ragazzo 17enne, da sempre appassionato e tifoso della Roma, è stato per lo storico "Capitano" dei giallorossi Francesco Totti. L'ex numero dieci della Roma, informato dagli amici del 17enne della sua passione per i giallorossi, negli scorsi giorni aveva infatti inviato un video a Michele stimolandolo a reagire e invitandolo a Trigoria, dove la Roma si allena: "Sono Francesco Totti. Volevo farti un grande saluto, mi raccomando reagisci, ti aspetto a Trigoria il prima possibile".

Il messaggio di Michele: Ci vediamo presto, ciao Totti

Oggi è arrivata la risposta che Totti e tutta Italia aspettavano: "Ciao Franci, mi sono appena risvegliato – ha detto Michele in un altro filmato di risposta pubblicato dal quotidiano "Il Tempo" – Ho visto il video, ti ringrazio molto e aspetto le tue indicazioni per venire a Trigoria. Ci spero, dai. Ci vediamo presto spero, ciao Totti". Michele è originario di Ostra, un paese dell'Anconetano, ed è uno dei sette feriti gravi della tragedia di Corinaldo, costata purtroppo la vita ad altri cinque ragazzini e a una mamma di 39 anni. Negli scorsi giorni fortunatamente anche le condizioni degli altri ragazzi rimasti feriti più gravemente erano migliorate. Proseguono nel frattempo le indagini per accertare tutte le cause che hanno portato alla tragedia della scorsa settimana, originata dallo spray al peperoncino spruzzato nel locale in attesa di un dj set del cantante trap Sfera Ebbasta.