Spin Time non è sotto sgombero. Lo ha dichiarato la ministra dell'Interno Luciana Lamorgese nel corso del question time alla Camera dei Deputati. Lamorgese ha risposto all'interrogazione del deputato di Fratelli d'Italia Francesco Lollobrigida, che chiedeva quali fossero le prossime iniziative volte allo sgombero degli immobili e degli alloggi occupati senza titolo, anche in relazione alla festa di Capodanno organizzata in via Santa Croce in Gerusalemme. "Al momento non risultano adottati provvedimenti dell'autorità giudiziaria che ne consentirebbero l'inserimento nel piano sgomberi che riguarda 23 immobili decisi in sede di Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza", ha spiegato. Dopo il disastro di via Cardinal Capranica, che ha buttato per strada centinaia di persone senza fornire un'alternativa valida, gli sgomberi sono stati momentaneamente sospesi.

Per quanto riguarda in Capodanno a Spin Time, due persone sono state deferite all'Autorità Giudiziaria. Già nei giorni immediatamente successivi alla festa, la Procura aveva aperto un fascicolo per manifestazione non autorizzata. Il palazzo di via Santa Croce in Gerusalemme è occupato dal 2003: all'interno ci abitano 400 persone in emergenza abitativa. Lo stabile è diventato noto dopo che a maggio l'Elemosiniere del Papa Konrad Krawjeski, si è calato nel pozzetto e ha riattaccato la luce al palazzo, staccata qualche giorno prima da Acea per il mancato pagamento delle utenze.

"Abbiamo sollecitato il massimo impegno delle Forze dell'ordine non solo per dare supporto negli interventi programmati, ma anche per impedire, in chiave di prevenzione, tentativi di nuove occupazioni e il consolidarsi di situazioni di illegalità diffusa", ha dichiarato Lamorgese al termine dell'interrogazione.