L'uomo di 54 anni scomparso a Sperlonga qualche giorno fa non è stato ancora trovato. Le operazioni di ricerca erano state sospese ieri al tramonto e sono iniziate nuovamente stamattina all'alba. Le forze dell'ordine hanno chiesto l'aiuto del nucleo sommozzatori dei Vigili del Fuoco, che hanno concentrato le ricerche sulla via Flacca, soprattutto nell'area dove è stata rinvenuta la macchina abbandonata dell'uomo. Per facilitare le indagini, sono stati usati anche dei droni, che hanno scandagliato la costa e le varie insenature: dell'uomo però, ancora nessuna traccia. Le ricerche non sono semplici in quel tratto di costa a causa della particolare conformazione del territorio, ricca di grotte e insenature che possono essere raggiunte solo via mare.

Scomparso a Sperlonga, si teme gesto estremo

Il 54enne è irreperibile da diversi giorni ma le ricerche sono iniziate solo qualche tempo dopo il suo allontanamento. A dare l'allarme, i gestori di una paninoteca ambulante, che avevano notato una macchina ferma da diversi giorni in una piazzola tra Sperlonga e Gaeta. Insospettiti, hanno deciso di avvicinarsi e scoprire qualcosa di più: ed è allora che hanno notato quello che pare essere un vero e proprio biglietto d'addio. Immediatamente i gestori della paninoteca hanno allertato le forze dell'ordine, che hanno deciso di mettersi sulle tracce del 54enne. Sembra che l'uomo, originario di Nettuno, si fosse appena lasciato con la moglie e stesse affrontando un periodo di depressione: gli investigatori temono che possa aver compiuto un gesto estremo. Le ricerche non hanno dato nessun esito ancora, l'uomo sembra scomparso nel nulla: le indagini continuano a 360°, soprattutto in mare e nei pressi del luogo dove il 54enne ha lasciato la macchina.