Immagine di repertorio (La Presse)
in foto: Immagine di repertorio (La Presse)

Ha gambizzato un uomo in strada in via Francesco Ingoli ad Acilia, facendolo finire in ospedale gravemente ferito, per poi darsi alla fuga. A dare la caccia al responsabile gli agenti della Polizia di Stato che, dopo lo sparo dello scorso 13 settembre, nel giro di poche ore sono risaliti alla sua identità e lo hanno fermato. Secondo le informazioni apprese a finire in manette è un 35enne di nazionalità albanese, sottoposto a fermo e a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Si tratta di una persona già conosciuta dagli investigatori del Commissariato di Ostia, per episodi analoghi, ora gli agenti stanno cercando di risalire al movente che lo ha spinto a compiere il gesto.

Uomo gambizzato in strada ad Acilia

I fatti sono avvenuti nella periferia di Ostia, intorno alle 17.30 di venerdì scorso, quando i residenti hanno udito un colpo di pistola provenire dalla strada e le urla di un uomo. Subito è scattato l'allarme: sul posto, ricevuta la segnalazione sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato e un'ambulanza, che ha soccorso il 43enne ferito e lo ha trasportato d'urgenza all'ospedale Grassi. I poliziotti che hanno svolto i rilievi scientifici hanno trovato a terra il bossolo del colpo esploso di un calibro 6.35.

Le indagini della polizia

Le indagini che hanno reso possibile il fermo del presunto responsabile sono scattate subito dopo il rinvenimento del ferito, un uomo incensurato. I poliziotti durante gli accertamenti hanno ascoltato alcuni testimoni e ricostruito la dinamica dell'accaduto. Non è noto il movente del gesto, ma non è escluso che si tratti dell'ennesimo episodio legato alla criminalità della zona.