Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Paura ad Acilia, dove un uomo di quarantatré anni è stato gambizzato alle 17.30 del pomeriggio di oggi – venerdì 13 settembre – in via Francesco Ingoli alla periferia di Ostia. All'improvviso la tranquillità della strada è stata rotta dall'esplosione di uno sparo e dall'urlo di dolore di un uomo ferito, caduto in una pozza di sangue per terra. La vittima dell'agguato è stato soccorso dal personale sanitario del 118 che lo ha trasportato d'urgenza all'ospedale G. B. Grassi di Ostia dove è stato ricoverato in codice rosso, ed è al momento piantonato dalle forze dell'ordine che indagano per tentato omicidio. Le sue condizioni sono gravi ma non sarebbe in pericolo di vita. Sul posto della sparatoria gli agenti della scientifica e del Commissariato Lido che hanno ascoltato alcuni testimoni e stanno ricostruendo la dinamica dei fatti.

L'uomo di 43 anni ferito è incensurato

Ancora non è nota l'identità della persona ferita, né se le indagini stiano al momento privilegiando la pista del regolamento di conti o delle vicende private dell'uomo. Non è dunque escluso che si tratti dell'ennesimo episodio legato alla criminalità della zona: negli ultimi anni sono stati diversi i fatti di sangue, agguati a colpi d'arma da fuoco ma anche omicidi, per il controllo del territorio da parte dei gruppi criminali rivali. Gli agenti hanno eseguito i rilievi del caso e, da quanto si apprende, è stato esploso un solo un colpo di pistola. Non sono stati resi noti altri particolari se non che la vittima dell'agguato è incensurato.