È iniziata oggi 19 gennaio a Roma la prima delle "domeniche ecologiche". Nella zona a traffico limitato della "Fascia verde" (che comprende l'area
all'interno del Grande raccordo anulare a esclusione di quattro zone, qui il dettaglio) sarà vietata la circolazione per quasi tutte le categorie di veicoli a motore, eccetto alcune particolari tipologie meno inquinanti. Il provvedimento, già adottato dalla sindaca Virginia Raggi negli scorsi anni, come si legge nell'ordinanza comunale è stato deciso per contenere le emissioni inquinanti, con un "conseguente beneficio della tutela della salute e dell'ambiente" e la "diffusione di modelli culturali alternativi che favoriscano un rapporto con il territorio più sostenibile". A spingere la sindaca ad adottarlo l'emergenza smog, con l'aria della Capitale in cui da giorni (come avviene in altre città d'Italia) la concentrazione di polveri sottili hanno superato il valore di guardia fissato a 50 microgrammi per metro cubo.

Cosa prevede il divieto di circolazione

Durante la giornata di oggi, domenica 19 gennaio, dalle 7.30 alle 12.30 e poi dalle 16.30 alle 20.30 non potranno circolare all'interno della Ztl "fascia verde" tutti i veicoli con motore diesel, le auto a benzina omologate Euro 5 e con classi inferiori, i ciclomotori con motore 4 tempi fino a Euro 1 e i motocicli a 4 tempi fino a Euro 2. I divieti varranno anche per i veicoli con queste caratteristiche forniti del permesso di accesso e circolazione nelle zone a traffico limitato. Sono esentati dal divieto i veicoli a trazione elettrica e ibridi, quelli alimentati a metano, a Gpl e Bi-fuel, le auto a benzina Euro 6, i ciclomotori quattro tempi Euro 2 e successivi e i motocicli quattro tempi Euro 3 e successivi, oltre a una serie di veicoli come taxi, vetture del car sharing, auto e mezzi delle forze dell'ordine e per i soccorsi e le vetture per il trasporto disabili (qui l'elenco completo delle deroghe).

Le prossime domeniche ecologiche

L'amministrazione capitolina ha già reso noto quali saranno le prossime domeniche ecologiche, durante le quali saranno in vigore gli stessi divieti di circolazione all'interno della zona a traffico limitato della "Fascia verde". Dopo la giornata odierna, la quasi totalità delle auto rimarranno ferme anche domenica 9 febbraio, domenica 23 febbraio e domenica 29 marzo 2020. Le date, secondo quanto reso noto dal Comune, potranno subire variazioni in caso di eventi che "dovessero essere ritenuti non compatibili e di interesse pubblico prevalente".