"Sto cercando testimoni all'incidente in cui è rimasta coinvolta mia madre, aiutatemi". È l'appello di Claudia Gentili, figlia della donna che lo scorso lunedì è rimasta vittima di un sinistro che ha coinvolto un'automobile e un'ambulanza tra via Val di Lazio e via Val di Cogne in zona Conca d'Oro a Roma. La giovane ha condiviso un post sui social network in vari gruppi di quartiere, chiedendo agli utenti: "Chi abbia assistito all'incidente mi contatti in privato su Facebook". L'incidente stradale risale al 29 giugno, quando l'ambulanza, che stava transitando in strada, ha travolto la Renault Modus guidata dalla donna, ed entrambe sono poi finite contro il muro di una farmacia. Lo scontro non ha avuto fortunatamente esito mortale, né grave, ma la donna alla guida dell'auto, rimasta ferita, è stata soccorsa e trasportata all'ospedale Sandro Pertini in codice giallo, e arrivata nel nosocomio di Roma Est, è stata affidata alle cure mediche del caso. Da quanto si apprende le sue condizioni di salute sono buone.

Il conducente dell'ambulanza: "Accesa la sirena per un'urgenza"

La dinamica del sinistro è ancora al vaglio degli agenti della polizia locale di Roma Capitale, che hanno svolto i rilievi del caso e indagano sull'accaduto, per verificare eventuali responsabilità da parte dei conducenti dei due veicoli coinvolti. Secondo una prima ricostruzione riportata da Leggo, l'ambulanza sarebbe passata con il semaforo rosso. Agli agenti il conducente del mezzo di soccorso, risultato negativo ai test per la verifica della presenza di alcol e droga nel sangue, avrebbe spiegato di aver acceso la sirena da prima per un'urgenza e di non essere riuscito ad evitare la macchina, nonostante abbia sterzato.