Giornata di mobilitazione studentesca a Roma e in tutta Italia. Gli studenti degli istituti professionali e dei licei protestano in particolare contro l'alternanza scuola-lavoro introdotta dalla Buona Scuola. Nella capitale l'appuntamento è alla Piramide, dove sono arrivati alcune migliaia di studenti dalle scuole del centro e della periferia. La mobilitazione è stata indetta a livello nazionale dall'Unione degli Studenti, e a Roma è stata raccolta dal coordinamento ‘Generazione Ribelle'. In piazza anche i ragazzi del Fronte della Gioventù Comunista, che chiudono il serpentone con le loro bandiere rosse.

Striscioni, slogan e fumogeni colorati e gli inevitabili disagi al traffico che accompagnano la protesta. Diverse le manifestazioni spontanee che hanno attraversato la mattina presto la città, animate dagli studenti che raggiungevano il concentramento. "Vogliamo percorsi di alternanza veramente formativi. – si legge nel comunicato – Per una nuova regolamentazione che comprenda il dimezzamento delle ore necessarie per accedere all'esame di stato, la rimozione delle ore pomeridiane ed estive e l’adeguamento dei programmi nei confronti delle ore utilizzate per l’alternanza scuola-lavoro. per chiedere la creazione di spazi di confronto nella scuola per l’alternanza scuola-lavoro, dove lo studente possa proporre e scegliere il proprio percorso e che la scuola rimborsi le spese effettuate per raggiungere e svolgere il percorso di alternanza scuola-lavoro".

Il percorso della manifestazione studentesca a Roma.

La manifestazione partita da Piramide terminerà in largo Bernardino da Feltre, di fronte al ministero dell'Istruzione in viale Trastevere. Possibili deviazioni o limitazioni per sedici linee di trasporto pubblico: H, 3, 8, 23, 30, 44, 75, 83, 115, 280, 673, 780, 715, 716, 719 e 769.