A tre anni dal terremoto che ha devastato Amatrice, torna la Sagra degli Spaghetti all'Amatriciana 2019, una delle tradizioni più famose e rispettate del comune reatino. E così il 31 agosto e il primo settembre centinaia di persone sono previste nella cittadina in provincia di Rieti per gustare il tradizionale piatto della cucina laziale. Alla sagra di Amatrice, l'amatriciana viene fatta secondo la ricetta classica. Nessuna rivisitazione gourmet, nessuna deviazione dal piatto originale: spaghetti, guanciale, pecorino pomodoro. Questi gli unici ingredienti usati per la ricetta dell'amatissima pasta, uno dei piatti più amati e cucinati non solo nel Lazio, ma anche in tutta Italia.

Sagra degli Spaghetti all'Amatriciana 2019, torna la festa nel comune reatino

Sagra della pasta per eccellenza, questa manifestazione che dura due giorni si basa principalmente su incontri gastronomici dedicati solo ed esclusivamente all'amatriciana, ma non mancano eventi e una mostra. Dopo il terremoto che ha devastato la città nel 2016, lo scorso anno Amatrice ha deciso di tornare alla normalità istituendo nuovamente la sagra. "Lanciare il cuore oltre l’ostacolo, perché sì, “ne vale la pena” – diceva lo scorso anno il comune di Amatrice – Ne vale la pena, perché questa terra deve tornare a vivere e deve farlo ripartendo dalle sue tradizioni più belle. Ne vale la pena, perché questa terra ha il De.Co., che garantisce la genuinità dei suoi prodotti. Ne vale la pena, perché questo popolo ha coraggio e vuole ricominciare. Ne vale la pena, perché questa nostra tradizione è parte di ciascuno di noi. Ne vale la pena, sì. Vi aspettiamo, qui ad Amatrice, dove i nostri pentoloni hanno già cominciato a cuocere il nostro guanciale".